Vuelta 2021: Roglic ha vinto la crono finale e la classifica generale

Vuelta 2021: Roglic ha vinto la crono finale e la classifica generale

Piergiorgio Sbrissa, 05/09/2021

Primoz Roglic (Jumbo-Visma) ha vinto per la terza volta di fila la Vuelta España, vincendo la cronometro finale tra Padròn e Santiago de Compostela (33,8km) davanti Magnus Cort Nielsen (EF Education First-Nippo) a +14″ e Tyhmen Arensman (Team DSM) a +52″.

Roglic ha vinto la classifica generale con 4’42” su Enric Mas (Movistar) e 7’40” di vantaggio su Jack Haig (Bahrain-Victorious). Lo sloveno raggiunge con 3 Vuelta vinte Tony Rominger e Alberto Contador. Solo Roberto Heras ha fatto meglio con 4 edizioni vinte in carriera. Tre edizioni di fila sono state vinte solo da Roglic (2019, 2020, 2021), Heras (2003, 2004, 2005) e Rominger (1992, 1993, 1994). Roglic è anche il terzo corridore ad aver portato più spesso, 35 giorni complessivi, la maglia di leader della classifica dopo Alex Zulle (48) e Roerto Heras (36).

Maglia verde della classifica a punti vinta da Fabio Jakobsen (Deceuninck-QuickStep), maglia di miglior scalatore a Michael Storer (Team DSM) e maglia bianca di miglior giovane a Gino Mäder (BahrainVictorious). Meritato premio di più combattivo della Vuelta a Magnus Cort Nielsen (Ef Education First -Nippo). Miglior squadra la Bahrain-Victorious.

 

Commenti

  1. Teo66:

    Comunque in questa vuelta Roglic ha dato una bella dimostrazione di forza, dal primo all'ultimo giorno (altro che "va in calando").
    Gli avversari dominati nettamente (vedasi distacchi).
    Si può disquisire sullo spessore degli avversari ma i vecchi ormai sono "andati" e dei giovani chi mancava escluso Pogacar ?
    L'impressione è che i due sloveni siano una spanna sopra tutti, in salita vanno almeno come i migliori (se non di più) e a crono sono intrattabili.
    Diciamo che è venuta a mancare sopratutto la Ineos, che poi poteva essere unico avversario in grado di impensierire lo Sloveno.
    Avversari o no è la terza di fila che si porta a casa.
    Il tracciato della corsa spagnola sembra disegnato apposta per caratteristiche di Roglic.
    Diverso un Giro p un Tour dove toglie soffre più' salite lunghe messe in successione.

    Ineos mi sembra che si stia pian piano Eusebizzando...:==