Arriva il doping anche su Zwift

Arriva il doping anche su Zwift

13/08/2019
Whatsapp
13/08/2019

Zwift è diventato ormai il software più utilizzato in ambito mondiale nel ciclismo indoor: ci sono ciclisti che hanno trovato un contratto da pro grazie a Zwift e si parla persino di un prologo al Giro e/o al Tour da farsi su questa piattaforma. Ovviamente essendo un software utilizzato da umani la tentazione di “fare i furbi” anche nel ciclismo semi-virtuale è arrivata subito, con vari trucchetti per aumentare la potenza reale applicata. Ora però un esperto di sicurezza informatica, o Hacker che dir si voglia, ha trovato un modo che consente di pedalare a velocità supersoniche e scalare montagne come fossero cavalcavia senza nemmeno versare una goccia di sudore, ma, volendo, stando comodi sul divano a sorseggiare la classica birra.

Brad Dixon, un consulente della Carve Systems, ha trovato il modo di fare tutto questo grazie ad un programma Open Source, USBQ utilizzato su una scheda Beaglebone, il tutto comandato da un controller stile Playstation. Grazie a questi Dixon ha potuto intercettare i segnali ANT+ dei sensori del Virtual Trainer e modificarli a piacimento scalando montagne dal divano con birra in mano.

Slide di Dixon presentata al Def Con

Dixon ha presentato la sua ricerca all’annuale hacking conference al Def Con di Las Vegas. Ha precisato però che non si tratta tecnicamente di hacking, in quanto non ha sfruttato una falla di Zwift: “Non c’è una falla nel sistema. Non penso possano farci niente per rimediare a questa eventualità. È intrinseco proprio alla natura dei sensori che stanno utilizzando e come funzionano” ha detto Dixon.

Chris Snook, PR manager di Zwift, ha replicato dicendo che a Zwift sanno bene da molto tempo che esistono modi per truccare le proprie prestazioni, e che cercano di contrastarli, ma che in definitiva fanno appello al Fair Play degli utenti, e sulla buona volontà della comunità nel segnalare le prestazioni sospette di utenti usciti dal nulla che viaggiano a wattaggi da WorldTour.

 

 

33
Rispondi

Devi fare il Login per commentare
24 Comment threads
9 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
27 Comment authors
maurocipPTBert51T Recent comment authors

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
pietro1973
Member
pietro1973

Vabbè basta mettere una bici con un mega motorino, a voglia sverniciare i poveri internauti pedalatori.

M
Member
mchammer

Barare al solitario…..

M
Member
matteooooo

che tristezza

marco
Admin

beh è come gli sfigati su strava che fanno il climbing challenge usando telefoni che falsano il dislivello. Roba da 10.000 metri di dislivello al giorno x 30gg. Contenti loro…

O
Member
oniriko77

l’altro ieri stesso giro con la mia ragazza, lei su cell 1000mt io su gps 600mt

Corvo Torvo
Member
Corvo Torvo

Gli smartphone lo usano i dilettanti… Le climbing challenge si fanno modificando i file xml delle uscite. Al 3 del mese hanno già 30000 metri di d+

Andrea Sicilia
Editor
marco

beh è come gli sfigati su strava che fanno il climbing challenge usando telefoni che falsano il dislivello. Roba da 10.000 metri di dislivello al giorno x 30gg. Contenti loro…

O che fanno i Kom con l'e-bike.

marco
Admin

quelli li puoi togliere usando la funzione “flag” e segnalando che si tratta dell’attività sbagliata. I tizi dal dislivello falsato no. Fra l’altro ce n’è sempre uno italiano fra i primi 3

Corvo Torvo
Member
Corvo Torvo

L’italiano fra i primi 3 è l’unico che li fa realmente. Provare per credere? Andate una mattina qualsiasi da gennaio a dicembre alla salita di Oropa e vedete quante volte passa

D
Member
Daniele010370

…io “flaggando” un gruppo di questi fenomeni (e-bike enduristi ! haha) di sulle salite attorno a casa in montagna mi sono ritrovato prima un po’ di insulti sui commenti alle attivita’ e poi arrivata mail di Strava che l’utente mi aveva segnalato come molesto 🙁 …e dire che c’e’ la possibilita’ di impostare il giro direttamente come e-bike

Andrea Sicilia
Editor
marco

quelli li puoi togliere usando la funzione "flag" e segnalando che si tratta dell'attività sbagliata. I tizi dal dislivello falsato no. Fra l'altro ce n'è sempre uno italiano fra i primi 3

Ma si, lo so, ma alla fin fine me ne frega il giusto. Vedi il tempo, vai a vedere se è congruo a un giro congruo, poi segnali, devi metterci la succinta motivazione….lasci stare e amen. Tanto le e-bike son sempre di più, gli stravisti pure e diventa un lavoro se vuoi flaggarli tutti.

C
Member

Alla fine basta che si tenga come metro di riferimento le proprie performance, esempio, se in gara su Zwift devi fare l'Alpe, sai che il tuo record è 52', ti basi su quello come obbiettivo da battere e stop, che si arrangino gli altri che barano col peso o che la spianano, ci sarà sempre quello che bara. Quello che mi piace di Zwift sono le gare, veramente fatte bene, la questione scia mi piace, poi che io mi ritrovi nel gruppo di testa o a metà classifica poco importa, basta che ci sia la gestione del ritmo nel gruppo.… Read more »

CLICK17
Member

Utenti e Moderatori , mi volete riconoscere il merito della previsione ? Scrivete togliamo le classifiche dalle gf e il doping sparirà , e io scrivevo e scrivo ma allora ritroveremo tutti su Stava con i rischi anche della circolazione stradale. Dove c'è competizione , anche un platonico riconoscimento ci sarà il doping o qualcuno che cerchi un metodo scorretto. Il doping dilaga nelle palestre ? Non credo vogliano essere tutti mister olimpia , a tanti basta essere mister pianerottolo.

N
Member
Nome

In un rullo senza trasmissione della potenza basta mettere una resistenza minore dell’consigliato..
e in ogni caso le curve di potenza virtuali non sono molto affidabili.

P
Member
pedalatalenta

Ma aldilà di vedere il proprio nome davanti a tutti, cosa si guadagna barando su Strava? Io ad esempio, manco lo uso

VECCHIA
Member
VECCHIA

Che si diano fuoco tutti , un branco di falliti nel ciclismo come nella vita !

P
Member
Piersera

Concordo, non servono tante parole.

C
Member

Io Strava lo trovo utilissimo per 1)cronometrare i tempi delle salite in automatico (cosi non devo star li a prendere i tempi alla vecchia maniera) 2)Avere una mappa GPS dei percorsi che ho fatto, se vedo strade che mi possono interessare ne faccio un pezzo e poi mi giro, in seguito a casa guardo sulla mappa quella strada dove va a finire 3)tenere conto in automatico di quante ore faccio a settimana 4)avere una cronologia completa di tutte le salite che ho fatto a portata di click. I Kom non li guardo neanche, primo perchè non sono una moto da… Read more »

andry96
Member
samuelgol

O che fanno i Kom con l'e-bike.

Ma anche in motorino a giudicare da certe velocità medie

jan80
Member
jan80

praticamente come imbrogliare se stessi….

charlietrotter
Member
charlietrotter

Niente Strava, niente competizione di nessun genere, in bici per staccare la spina dalla routine quotidiana/familiare dimenticando problemi e paranoie, stancandosi il giusto pensando solo alla strada davanti a te. Nessun obbiettivo di nessun genere se non “stare bene con se stessi”. E cosi’ tedioso? Bisogna sempre avere degli obbiettivi in qualunque situazione, anche potenzialmente ludica come la bici? Penso pero’ sia insito del cervello del genere umano, cercare di migliorarsi, anche barando; l’importante e che qualcuno lo noti. Essere o apparire?

Mauro1988
Member
Mauro1988

Nella società di oggi? assolutamente apparire, è quello che vuole la maggioranza e soprattutto che ammira la maggioranza, purtroppo…..siamo nell’epoca social, postare postare postare ogni cosa cercando di far apparire la proprio vita più interessante di quello che è.

K
Member
kingkelly

Digital EPO 😉

W
Member
wilduca

ha scoperto l’acqua tiepida.
io mi preparo il jammer per axs 😉

M
Member
pietro1973

Vabbè basta mettere una bici con un mega motorino, a voglia sverniciare i poveri internauti pedalatori.

basta attaccare il Black & Decker al mozzo della bici e puoi vincere le gare mentre sei sul divano a guardare Game Of Thrones

E
Member

charlietrotter Niente Strava, niente competizione di nessun genere, in bici per staccare la spina dalla routine quotidiana/familiare dimenticando problemi e paranoie, stancandosi il giusto pensando solo alla strada davanti a te. Nessun obbiettivo di nessun genere se non "stare bene con se stessi". E cosi' tedioso? Bisogna sempre avere degli obbiettivi in qualunque situazione, anche potenzialmente ludica come la bici? Penso pero' sia insito del cervello del genere umano, cercare di migliorarsi, anche barando; l'importante e che qualcuno lo noti. Essere o apparire? Perfetto ….. personalmente sono un agonista da "criterium" da almeno 30 gare l'anno eppure vivo benissimo senza… Read more »

M
Member
mlongoni

io ho addirittura tolto dalla bici il contakilometri. Sto già tutto il giorno davanti a un computer, ci mancherebbe che nelle poche ore di libertà che riesco a concedermi devo stare a combattere con i numeri. Siamo matti?

T
Member
marco

quelli li puoi togliere usando la funzione "flag" e segnalando che si tratta dell'attività sbagliata. I tizi dal dislivello falsato no. Fra l'altro ce n'è sempre uno italiano fra i primi 3

Anche se metti il flag poi 9 volte su 10 l'attività viene ripristinata su Strava..vedere gente di 30 anni con l'e-bike che fanno i kom di proposito fa capire che scarsa cultura sportiva abbiamo‍♂️

marco
Admin

più che altro che cacchette ci sono in giro

Bert51
Member

Q charlietrotter Niente Strava, niente competizione di nessun genere, in bici per staccare la spina dalla routine quotidiana/familiare dimenticando problemi e paranoie, stancandosi il giusto pensando solo alla strada davanti a te. Nessun obbiettivo di nessun genere se non "stare bene con se stessi". E cosi' tedioso? Bisogna sempre avere degli obbiettivi in qualunque situazione, anche potenzialmente ludica come la bici? Penso pero' sia insito del cervello del genere umano, cercare di migliorarsi, anche barando; l'importante e che qualcuno lo noti. Essere o apparire? Quoto tutto, e ricordo che barare con sé stessi non è migliorarsi ma vanità che concede… Read more »

Bert51
Member
mlongoni

io ho addirittura tolto dalla bici il contakilometri. Sto già tutto il giorno davanti a un computer, ci mancherebbe che nelle poche ore di libertà che riesco a concedermi devo stare a combattere con i numeri. Siamo matti?

Non sarei così drastico, io il pc (di quelli da 15 euri….) lo lascio lì per registrare a giro finito km e media, e mentre vado manco lo leggo.. per non dover mettere gli occhiali da tre diottrie sotto quelli cosiddetti "cazzutissimi da ciclista" o-o

T
Member

Esiste in unico criterio per stabilire chi va più forte di chi e cioè trovarsi sullo stesso percorso e vedere chi ne ha di più. Tutto il resto è noia e vanità e seghe mentali ed è anche sbagliato. Io uso strava perché è comodo o i rulli per allenarmi, ma prima di dire che uno va più piano o più veloce di me aspetto la gara x o l'uscita y oppure non aspetto niente e me ne frego. Degli stupidi è bene iniziare a fregarsene

maurocip
Member

ma un bel chissenefrega no?
già fare i criceti è qualcosa che serve in funzione della stagione "vera" in cui si esce su strada, ma fare i criceti "dopati" è da mentecatti…
certo che c'è gente che la vena agonistica in realtà è una patologia… Una curetta dallo psicologo?