Bernal rinuncia al Giro e punta al Tour

Bernal rinuncia al Giro e punta al Tour


Piergiorgio Sbrissa, 31/12/2019

Se poche settimane fa Egan Bernal (Team Ineos) sembrava tentato dalla doppietta Giro-Tour, queste feste natalizie gli hanno chiarito le idee, che ha espresso direttamente al quotidiano spagnolo El Pais: “Non parteciperò al Giro d’Italia, ma punteremo tutto al 100% sul Tour de France, dove cercherò di fare del mio meglio“.

Team Ineos che quindi si presenterà al Tour con il tridente: Chris Froome, Egan Bernal, Geraint Thomas, anche se la partecipazione, e quindi le ambizioni, di Froome saranno condizionate dal suo recupero, ed al momento non si conosce ancora il suo calendario per la stagione e in che gare riprenderà.

Definite invece quelle di Bernal, il quale debutterà nel 2020 al giro della Colombia dall’11 al 16 febbraio, quindi difenderà il titolo alla Paris-Nice dall’8 al 15 marzo, poi allenamento in Colombia e altre gare da definire, quindi Dauphiné (31 maggio -6 giugno).

Commenti

  1. sicuramente mi sbaglierò, ma credo che in casa Ineos abbiano seri dubbi sul recupero al 100%, per quest'anno, di Froome

    curiosità. c'è mai stato un podio (Giro, Tour o Vuelta) tutto dello stesso team?
  2. samuelgol:

    Perché deprimente? Parliamo del vincitore uscente e che nella edizione 2018 ha fatto 4 con Froome e Dumoulin 1 e 2....ed ha appena 26 anni, età in cui Nibali ad esempio era ancora a bocca asciutta (e come lui molti a quella età).
    E' curioso come prendi sempre Nibali come esempio in negativo e non magari un Froome che alla sua prima partecipazione al giro venne squalificato per traino e dovette aspettare altri 2 o 3 anni per vincere un gt e anch'egli non aveva 26 anni.
  3. golias:

    E' curioso come prendi sempre Nibali come esempio in negativo
    In negativo? Le solite sciocche polemiche.
    samuelgol:

    Perché deprimente? Parliamo del vincitore uscente e che nella edizione 2018 ha fatto 4 con Froome e Dumoulin 1 e 2....ed ha appena 26 anni, età in cui Nibali ad esempio era ancora a bocca asciutta (e come lui molti a quella età).
    Incluso Froome infatti.......Non mollate proprio mai a rompere le palle inutilmente, nemmeno l'ultimo dell'anno. :ueh: