I tatuaggi possono alterare la sudorazione

I tatuaggi possono alterare la sudorazione

30/12/2019
Whatsapp
30/12/2019

Brutte notizie per gli atleti tatuati: uno studio (Luetkemeier et al Med Sci Sports Exerc 49(7): 1432-1436, 2017) recentemente presentato all’American College of Sports Medicine meeting a Denver, USA, sta gettando scompiglio tra i tantissimi giovani atleti che si sono coperti di disegni più o meno artistici in quanto lo studio ha messo in evidenza che misurando il rateo di sudorazione e la composizione del sudore nelle aree tatuate si è visto che i tatuaggi riducono la sudorazione del 53% e concentrano maggiormente il sodio del 62% rispetto la pelle non tatuata. I ricercatori suggeriscono che anche l’assorbimento del sodio sia alterato e che globalmente i tatuaggi interferiscano con la normale sudorazione. L’età del tatuaggio non comporta differenze nei risultati.

Ovviamente il campione su cui è stato condotto questo studio è molto limitato (10 soggetti) e vi sono troppe variabili per poter trarre delle conclusioni, a partire dalle dimensioni dell’area tatuata e dalla localizzazione sul corpo, ma in generale grandi tatutaggi potrebbero avere un impatto sulla termoregolazione e quindni sulle prestazioni in particolare con clima molto caldo e umido.

Di che discuterne animatamente davanti a cotechino e lenticchie.

Commenti

  1. Maurolic:

    I tatuaggi, così come la chirurgia estetica (ovviamente quella non ricostruttiva), sono una delle cose che apprezzo di più nella nostra società, perché mi danno modo di capire chi ho davanti senza nemmeno parlarci.
    Vero parlano i tatuaggi.
  2. LUPOMALDESTRO:

    Vero parlano i tatuaggi.
    Sicuramente parlano i tatuaggi però preferisco la frequentazione.
    Mi sembra una scorciatoia per non impegnarsi un po' di più per capire (per quanto sia possibile) una persona. E con il rischio di ragionare per stereotipi.
 

POTRESTI ESSERTI PERSO