Gare #campionati del mondo 2020

Campionati del mondo 2020: Alaphilippe d’oro

Campionati del mondo 2020: Alaphilippe d’oro

Piergiorgio Sbrissa, 27/09/2020

Julian Alaphilippe è il nuovo campione del mondo su strada.

Il francese ha piazzato l’attacco vincente nel duro percorso di Imola sulla salita finale della Gallisterna (2,7 km, 6,4 %) dove ha fatto il vuoto per arrivare quindi da solo al traguardo con 24″ di vantaggio sul secondo, il belga Wout Van Aert e sul terzo, lo svizzero Marc Hirschi, il quale a sua volta ha conquistato il bronzo per pochi centimetri battendo in volata il polacco Michal Kwiatkowski.

Primo degli italiani, al 10° posto, Damiano Caruso a +53″.

Alaphilippe è il 9° francese a vestire la maglia iridata dopo Georges Speicher (1933), Antonin Magne (1936), Louison Bobet (1954), André Darrigade (1959), Jean Stablinski (1962), Bernard Hinault (1980), Luc Leblanc (1994) e Laurent Brochard (1997).

Commenti

  1. giacomo.casadei:

    Spessissimo concordo con il tuo parere.
    Questa volta no.....
    Credo che lo sforzo immane di venerdì sia rimasto un minimo sulle gambe a WvA.... Potrebbe essere proprio quei "20 metri" che gli sono mancati per rimanere agganciato al Francese.....
    PS mia personalissima opinione, ovviamente.....
    per me no,nel senso che se lo sforzo lo avessi fatto io probabilmente la domenica lo sentivo,ma questi sono prof abituati a recuperare,poi lo sforzo e' stato comunque breve( poco piu' di 30 minuti) fosse stata un'ora qualcosa in piu' poteva rimanere nelle gambe,comunque anche noi amatori se abbiamo una gara il sabato una sgasata la diamo il giovedi oppure se si corre la domenica il venerdi......ovvio devono essere sforzi comunque brevi
  2. Maremonti76:

    Grandissimo Alaphilippe, anche tatticamente ha sfruttato bene l’occasione: era chiaro che con Van Aert nel gruppetto non si sarebbero certo dannati per riportarlo sotto e perdere allo sprint. Forse solo Roglic poteva aiutarlo veramente a chiudere, ma credo non ne avesse più di tanto.
    Piuttosto il belga, che comunque si e dimostrato molto in palla, ha fatto secondosia alla crono che alla prova in linea, a distanza di soli 2 giorni.
    E’ giovane, è forte ma forse sarebbe stato meglio puntare solo alla gara di oggi?
    analisi perfetta. Wva aveva una sola carta da giocare: ricucire quei 10 secondi nel falsopiano dopo lo scollino. Non sappiamo se ha perso l'attimo e indugiato troppo cercando collaborazione altrui o se non aveva gamba in quel momento. ricucire subito gli avrebbe garantito di recuperare per la volata. È giovane e farà tesoro. Certo che quando si è considerati il piu forte non si puo sperare nell'aiuto degli altri. Un belga dovrebbe saperlo. Quando la corsa si decide ci vuole coraggio e determinazione per fare da soli. Alaphilippe ha dato tutto ai -15 col rischio (concreto) di arrivare ultimo degli attaccanti. In passato ha vinto più volte di forza, domenica ne ha avuto un pelo di margine poi è stato aiutato dall'indecisione dietro. Onore a lui. È giusto che nel ciclismo vinca chi osa.