Campagnolo 80° e Bora 35

Campagnolo 80° e Bora 35

23/05/2013
Whatsapp
23/05/2013

Per gli 80 anni Campagnolo si è regalata una festa di compleanno.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68719&s=576&uid=1850[/img]

All’interno della sede di Vicenza è stato organizzato un festeggiamento con visita allo stabilimento e pranzo annesso.

Durante la visita non è stato permesso fare foto o video, ed è un vero peccato perché la produzione è molto interessante, in particolare del carbonio. Ci ripromettiamo però di tornare alla carica, visto che crediamo che il primo a guadagnarci sarebbe proprio Campagnolo visto il valore che avrebbe il mostrare il proprio know-how e capacità.

Per quanto riguarda la festa erano presenti tantissimi protagonisti del mondo del ciclismo, a partire dal presidente della FIC Renato Di Rocco, al “monumento” Alfredo Martini, a vari produttori come De Rosa, Colnago, Storck, Pinarello, etc.. ed un sacco di campioni del passato e del passato più recente. La cosa molto bella è stata che ognuno è stato invitato a condividere sul palco un aneddoto riguardante in particolare Tullio Campagnolo.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68734&s=576&uid=1850[/img]

Così si è passati dai ricordi di Adorni riguardo i primissimi freni Campagnolo prodotti e proprio da lui provati, ai racconti delle richieste di pedivelle che annullassero il punto morto superiore che Bartali continuamente chiedeva a Campagnolo senza ottenerle (seppur brevettate), cosa raccontata dal figlio di Bartali;

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68737&s=576&uid=1850[/img]

I racconti delle prime ruote pre-assemblate costruite da Campagnolo ed usate da Jan Janssen

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68738&s=576&uid=1850[/img]

o la guarnitura monoblocco usata da Moser per il record dell’ora

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68744&s=576&uid=1850[/img]

fino via via tutti i ricordi dei supercampioni che hanno parlato delle loro vittorie

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68742&s=576&uid=1850[/img]

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68746&s=576&uid=1850[/img]

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68748&s=576&uid=1850[/img]

Tra i vari presenti: Adorni, Gimondi, Indurain, Merckx, Lemond, Moser, Hampsten, Cipollini, Simoni, Massignan ed altri che probabilmente dimentico.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68755&s=576&uid=1850[/img]

Sempre grande comunicatore e capace di infondere entusiasmo Alex Zanardi, in compagnia qui di Fabrizio Macchi

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68750&s=576&uid=1850[/img]

Il tutto chiuso da un commosso ringraziamento di Valentino Campagnolo, con un contorno di biciclette storiche e moderne che hanno voluto fare un tributo a Campagnolo, da Colnago e Pinarello, fino a Crisp, Caterham e delle, a me sconosciute, Jaegher (dal Belgio).

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68751&s=576&uid=1850[/img]

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68726&s=576&uid=1850[/img]

Tralascio i menu di pranzo e cena e proseguo con la presentazione delle nuove ruote Bora 35, che sono state presentate in concomitanza.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68759&s=576&uid=1850[/img]

Queste nuove ruote dal profilo di 35mm sono state create per colmare il gap tra le Hyperon e le Bora da 50mm. Interessante sapere che la richiesta è arrivata espressamente dal mondo amatoriale.

Queste ruote saranno disponibili nelle versioni One, Two e CX. Pesano 1230gr la coppia, e sono totalmente nuove rispetto le esistenti.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68770&s=576&uid=1850[/img]

A partire dai mozzi alleggeriti per arrivare alla pista frenante denominata 3Diamant. Questa tecnologia consiste in una lavorazione delle piste per cui viene asportata a livello microscopico con degli utensili con punte di diamante (per l’appunto) la resina superficiale. In questo modo le piste frenanti hanno lo stesso spessore delle normali, ma la loro superficie è perfettamente liscia e soprattutto permetterebbe ai pattini di di frenare sul carbonio e non sulla resina superficiale. Cosa che garantirebbe col bagnato una frenata assolutamente paragonabile a quella dei cerchi in alluminio.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68768&s=576&uid=1850[/img]

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68769&s=576&uid=1850[/img]

Alla presentazione è seguito il test-ride sui colli Vicentini con le bici messe a disposizione dalle squadre sponsorizzate Campagnolo. Tutte montate Record EPS e Bora 35.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68771&s=576&uid=1850[/img]

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68772&s=576&uid=1850[/img]

A me è toccata una Cipollini RB1000 della Bardiani

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68792&s=576&uid=1850[/img]

La prima impressione è che queste ruote siano apprezzabili per il basso peso e la buona rigidità anche nei fuorisella. Probabilmente una ruota che può accontentare davvero tutti: dal granfondista al mediofondista a chi ama i circuiti. La frenata delle ruote è eccellente davvero. Anche se oggi ero davvero contento di non averle dovute provare sotto la pioggia…

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=68793&s=576&uid=1850[/img]

 

POTRESTI ESSERTI PERSO