La ciclocrossista olandese Denise Betsema (Marlux-Bengoal), 26 anni, è stata la rivelazione della stagione 2018-2019 con ben 15 vittorie, tra cui il bronzo agli europei. Vittorie che sono arrivate dopo che nelle stagioni precedenti non ne aveva mai colte al più alto livello.

Ora la positività a “steroidi anabolizzanti androgeni esogeni somministrati per via esogena”, riscontrata il 27 gennaio scorso all’ultima manche della coppa del mondo a Hoogerheide.

Sospesa in attesa di controanalisi.

En passant, citiamo l’infornata di sospensioni sudamericane. Tre corridori costaricani: Román Villalobos (trasfusioni e methandienone), Jonathan Segura (EPO e phentermine) e Edier Godinez (trasfusioni), tutti controllati lo scorso dicembre alla Vuelta a Costa Rica.

Ed infine Wilmar Andrés Paredes, colombiano in forza alla Manzana-Postobon, 22 anni, positivo all’EPO in un controllo fuori competizione. Campione della montagna allo scorso Tour di Taiwan.