Fuglsang e Lutsenko legati al Dott. Ferrari?

130

La notizia è stata lanciata dal quotidiano danese Politiken: Jakob Fuglsang e Alexei Lutsenko, due capitani della squadra kazaka Astana, sarebbero legati al dottor Michele Ferrari in quello che viene definito un programma di doping. Ferrari, celebre medico implicato in svariati casi di doping è bandito a vita da ogni attività nel mondo sportivo dal 2012.

fotomontaggio: Politiken

Politiken indica come fonte un’inchiesta ufficiale di 24 pagine della fondazione antidoping del ciclismo (CADF) secondo la quale Ferrari avrebbe viaggiato a più riprese a Monaco, dove risiede Fuglsang, per incontrare i due corridori della Astana. In particolare viene indicato un viaggio nel marzo 2019 al Tour di Catalunya, dove Ferrari avrebbe fatto visita alla squadra kazaka.

L’inchiesta si basa principalmente su informatori e testimoni, come molto spesso in tempi recenti. Fuglsang sarebbe stato visto fare dietro motore nella zona Nizza/Monaco con uno scooter guidato da Ferrari. I due sarebbero stati visti assieme in altre occasioni.

Al momento l’UCI afferma di non aver ricevuto comunicazioni in merito dal CADF, mentre Fuglsang non ha commentato, trincerandosi dietro un “non ci è pervenuto nessun messaggio da parte di UCI o CADF”. Anche Ferrari non ha commentato.

Fuglsang, 34 anni, ha avuto la migliore stagione della sua carriera nel 2019, con la vittoria alla Liège-Bastogne-Liège, al Dauphiné e Vuelta Andalucia, ma anche con svariati piazzamenti di rilievo in gare importanti (Strade Bianche, Freccia Vallone, Amstel).

 

Commenti

  1. forse gli exploit dell'Astana hanno alimentato la cultura del sospetto però che uno si metta dietro al motorino del ferrari mi pare al limite della barzelletta
  2. gore07:

    Non ti è mai capitato di accodarti a uno scuter..!?
    Pensa che ho conosciuto il cuoco della Ag2R, che è di Mentone, e "fuori stagione" mi raccontava proprio di come facesse fare dietro motore ai pro "locali": Quintana, Mollema, &c.
  3. gore07:

    I Pro a Montecarlo solitamente vivono in appartamenti in affitto, dati in locazione dai Procuratori. Alcuni Pro ci stanno 1 anno o 2 non di piu'...
    Alcuni ex corridori hanno propietà a Montecarlo
    Grossa differenza la fa se hanno famiglia e figli o meno.
    Oggi i corridori tanto stanno in giro 250gg l'anno, quindi se uno è single la residenza può essere puramente fittizia, ma se hanno famiglia e figli quelli devono stare la, andarci a scuola, etc...altrimenti il paese di cittadinanza gli contesta al 100% la residenza.
    Ad es. Gilbert e Froome hanno la famiglia che ci sta realmente e da molti anni.
Articolo precedente

MDVP conserva il titolo mondiale in CX

Articolo successivo

Pinarello 2020 Spring Collection

Gli ultimi articoli in News