Giro 2014: tappa e maglia rosa ad Uran

Giro 2014: tappa e maglia rosa ad Uran

22/05/2014
Whatsapp
22/05/2014

97mo Giro d'Italia

Barolo, 22 maggio 2014 – La cronometro individuale, Barbaresco – Barolo (42,2 km) valida come 12a tappa del Giro d’Italia, ha visto la vittoria del colombiano Rigoberto Uran Uran (Omega Pharma Quick Step) che è riuscito a conquistare anche la Maglia Rosa.

Uran ha battuto l’italiano Diego Ulissi (Lampre Merida), secondo a 1’17”, e l’australiano Cadel Evans (BMC), terzo al traguardo a 1’34” da Uran.

La classifica generale vede ora Uran con 37″ secondi di vantaggio su Evans e 1’52” sul polacco Majka (Tinkoff Saxo).

 

MAGLIE

Maglia Rosa – Balocco: Rigoberto Uran Uran (Omega Pharma – Quick Step)

Maglia Rossa – Algida: Nacer Bouhanni (FDJ.fr)

Maglia Bianca – F.lli Orsero: Rafal Majka (Tinkoff Saxo)

Maglia Azzurra – Banca Mediolanum: Julian Arredondo (Trek Factory Racing)

Giro d'Italia 2014

 

Rigoberto Uran Uran (Omega Pharma – Quick Step) – Vincitore di tappa e Maglia Rosa

 

La vittoria.

 

“È un giorno molto importante per me, per la mia squadra, per la tutta la Colombia. Sono davvero contentissimo di questa vittoria.”

 

La cronometro.

 

“Ho lavorato moltissimo con la squadra nella galleria del vento, in California.

 

Ho preparato al massimo delle mie possibilità con l’obiettivo di fare bene soprattutto in questa cronometro. Oggi ho raccolto i frutti di questo enorme lavoro.”

 

I rivali.

 

“Non c’è un solo rivale: Quintana, Evans, Majka, Pozzovivo… manca tanto alla fine del Giro. Le tappe dell’ultima settimana sono durissime, è ancora molto lunga.”

 

La stagione.

 

“Volevo fare bene alla Tirreno – Adriatico e al Catalunia quest’anno. Purtroppo non sono stato bene di stomaco e i risultati sono stati sotto le aspettative. Nonostante ciò, non è stato mai un problema perchè il nostro obiettivo è sempre stato il Giro. Ora siamo qui, stiamo bene, e pensiamo solo a vincere questa Corsa Rosa.”

 

La carriera.

 

“Sono giovane ma sono molti anni che sono professionista. Diciamo che era l’ora che vincessi qualcosa di importante e oggi ho vinto una corsa davvero molto molto importante. L’anno scorso, qui al Giro ho imparato a stare sul podio. Quest’anno sono andato a correre nella Omega Pharma – Quick Step per essere capitano e provare a vincere.”

Giro d'Italia 2014

 

Schermata 2014-05-22 alle 21.09.34