Tao Geoghegan Hart ha vinto il 103^ Giro d’Italia

Tao Geoghegan Hart ha vinto il 103^ Giro d’Italia

25/10/2020
Whatsapp
25/10/2020

[comunicato stampa]  Milano, 25 ottobre 2020 – Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers) ha vinto il 103^ Giro d’Italia, indossando la Maglia Rosa di leader della classifica generale ed alzando il Trofeo Senza Fine. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Jai Hindley (Team Sunweb) e Wilco Kelderman (Team Sunweb).

Filippo Ganna (Team Ineos Grenadiers) si è imposto nella 21^ e ultima tappa, la Cernusco sul Naviglio – Milano – Tissot ITT, cronometro individuale di 15,7, battendo rispettivamente Victor Campenaerts (NTT Pro Cycling Team) e Rohan Dennis (Team Ineos Grenadiers).

CLASSIFICA GENERALE
1 – Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers)
2 – Jai Hindley (Team Sunweb) a 39″
3 – Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 1’29”
4 – João Almeida (Deceuninck – Quick-Step) a 2’57”
5 – Pello Bilbao (Bahrain – McLaren) a 3’09”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti – Arnaud Démare (Groupama – FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers)
RISULTATO DI TAPPA
1 – Filippo Ganna (Team Ineos Grenadiers) – 15,7 km in 17’16”, media 54,556 km/h
2 – Victor Campenaerts (NTT Pro Cycling Team) a 32″
3 – Rohan Dennis (Team Ineos Grenadiers) a 32″Il vincitore del 103^ Giro d’Italia Tao Geoghegan Hart, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “È incredibile! Non avrei mai immaginato che avrei vinto il Giro quando siamo partiti dalla Sicilia. Per tutta la mia carriera ho sognato di essere tra i primi 10 o tra i primi 5 in una gara come questa. Durante la crono il mio DS mi ha detto che stavo guadagnando su Jay Hindley, poi quando mi hanno chiesto di non correre rischi nella parte finale ho capito che ero vicino alla vittoria”.

Il vincitore di tappa Filippo Ganna, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “Sono felice di aver vinto questa crono ma sono ancora più felice per il mio compagno di squadra Tao, è fantastico, ha vinto il Giro! Sapevo che avrebbe potuto farcela. Adesso non vedo l’ora di festeggiare le nostre vittorie questa sera con Tao e con tutto il team”.

Commenti

  1. Io tifavo per Hindley, ma più per una questione di affetto dal momento che ha vissuto dalle mie parti (in Abruzzo) per un paio di anni. Non mi dispiace, però, che abbia vinto questo giovane della Ineos. Geoghengan Hart é stato bravo, ma più in generale mi ha convinto tutta la squadra che, dopo la caduta di Thomas, si é ricompattata alla grande e ha studiato un piano che é risultato vincente. In un giro cosí strano era posdibile anche la vittoria di corridori tipo Kelderman, a cui manca sempre qualcosa. La tappa con arrivo ai laghi di Cancano lo ha sbugiardato; son d'accordo che non andava lasciato solo, ma se vuoi vincere ci devi mettere qualcosa in più di tuo. Kelderman invece non si sa se si é spaventato, innervosito o indispettito, ma resta evidente che oltre alle gambe non ha neanche la testa per vincere.
  2. Mi ripeto, onore alla Ineos Granadier per come ha onorato (scusate la ripetizione) il "nostro" GIRO e la vittoria finale ne è una diretta conseguenza, hanno vinto 7 tappe mi sembra...niente di più meritato, complimenti a tutta la squadra e, naturalmente, alla Maglia Rosa 2020 in primis...