Giro 2020: un elicottero vola troppo basso e causa due cadute

11

Luca Wackermann ed Etienne van Empel, corridori della Vini Zabù-KTM, sono caduti nel finale della 4^ tappa del Giro a causa di un elicottero che, volando troppo basso, ha spostato delle barriere stradali che sono finite addosso ai due sfortunati corridori. Se van Empel se l’è cavata solo con delle escoriazioni alle mani peggio è andata a Wackermann il quale è stato trasportato in ospedale dove gli sono stati riscontrati:  “un trauma cranico commotivo riportando inoltre la frattura delle ossa nasali, contusioni escoriate multiple al volto e nella zona lombosacrale, valide contusioni al labbro superiore e all’arcata dentaria, ferite lacerocontuse al sopracciglio sinistro, alla regione mentoniera e al ginocchio destro, escoriazioni multiple agli arti superiori e inferiori e una sospetta infrazione lombosacrale per la quale è stato sottoposto a nuova radiografia“, come recita il comunicato della sua squadra.

Per lui Giro finito, ma gli auguriamo un pronto recupero.

foto: Twitter Vini-Zabù-KTM

Non è la prima volta che episodi di questo genere succedono a causa di elicotteri che volano troppo bassi vicino a transenne non legate. Speriamo che gli organizzatori facciano più attenzione.

 

Commenti

  1. vegni pare abbia dichiarato che le transenne erano legate correttamente.. bah, onestamente allucinante.
  2. Cani in mezzo alla strada, borracce che saltano come tappi di spumante a capodanno, tombini che creano dislivelli in strada tipo fossa delle marianne, elicotteri che sverniciano il casco al gruppo che caspita stanno facendo in questo giro??? cavolo dico dopo il casino successo al Lombardia magari un occhio in piu sulle procedure di sicurezza ,controllo, prevenzione ecc ecc era da darcelo!
Articolo precedente

Giro 2020: Démare, Sagan e Ballerini: la vittoria è questione di millimetri

Articolo successivo

Marc Madiot: “C’è un problema di sicurezza sulle corse”

Gli ultimi articoli in News