I freni a disco SRAM passano al FlatMount

I freni a disco SRAM passano al FlatMount

10/06/2015
Whatsapp
10/06/2015

Il Flat Mount è uno standard di fissaggio delle pinze dei freni a disco specifico per i telai da bici da corsa, ed è stato sviluppato da Shimano, come standard aperto. In sintesi è un metodo di fissaggio direttamente al telaio, senza adattatori, che da il vantaggio di poter utilizzare pinze più piccole dando più spazio ai progettisti per disegnare le parti posteriori dei carri delle bici.

New-Shimano-Road-Disc-Brake-Standard

In particolare i benefici sono proprio per il carro posteriore, in quanto la pinza si fissa tramite due viti che si inseriscono sotto il fodero sx.

SRAM ha adottato questo standard per i propri nuovi freni a disco, e per l’anteriore ha ideato un adattatore che girato di 180° consente di montare dischi da 140mm o 160mm. Mentre per il posteriore il diametro considerato standard è il 140mm ed il 160mm, per chi lo ritenesse necessario, si puo’ montare solo con un adattatore.

sram flat mount

Il risparmio di peso è minimo tuttavia: Un freno Red con disco 160mm, 800m di tubazione, e viteria arriva a 459g. Lo stesso setup, ma in versione Force 489g,  Rival 496g.

7
Rispondi

Devi fare il Login per commentare
5 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
6 Comment authors
Petgold969gomitoloSorsavinoNuova Focus Izalco Max Disc | BDC-MAG.com | Bici da corsaS Recent comment authors
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
G
Guest
gabricbr

Ci siamoooooo.
Mi piace questa intesa Shimano / Sram, che tra l’altro c’è sempre stata. Anche se il risparmio di peso è minimo riduce cmq gli elementi di stress. Mi aspetto entro due anni 100 gr in meno. Più che altro, raccolgiendo diversi pareri comuni, vorrei capire se il disco avrà una sorta di carterino, quasi tutti hanno paura che in caso di caduta il disco possa tagliare.

Gabrireghe
Guest
Gabrireghe

non capisco perché ci si preoccupa dei dischi…. come se potessero essere l’unica causa di ferite in caso di caduta
le corone non sono già abbastanza sporgenti e dure e piene di denti pronti a tagliare?…e le pedivelle-pedali? e le leve cambio non sono già abbastanza sporgenti pure loro? e l’asfalto non è già abbastanza duro?
cioè intendo dire che non è che la situazione peggiorerebbe così di molto..

G
Guest
gomitolo

tutto vero….molto più pericoloso come materiale il carbonio, di cui ormai abbiamo ogni genere di accessorio…..se si rompe una ruota in carbonio il disco è il problema minore.

S
Guest
silvershadow

Per me che vivo tra le alpi dove piove quasi ogni giorno i dischi sono una salvezza. Non ditemi che siete tutti felicissimi di fare passi alpini o discese da 20min o piu sotto l’acqua con i freni a pattini. Un giorno si puo anche fare ma in maniera ripetitiva richiede una manutenzione enorme, un bel portafoglio tra ruote e pattini etc etc. Quindi capisco la riluttanza ma provato con mano è un altro viaggiare. Ovvio che se tornato a casa avessi un meccanico che quotidianamente lava la bici, ri-regola tutto, cambia pezzi a sue spese etc allora le due… Read more »

trackback

[…] sviluppo da parte di Focus di una piattaforma per implementare i nuovi freni SRAM basati sullo standard FlatMount, ottenendo un feedback continuo da parte dell’azienda americana su quali soluzioni utilizzare […]

Sorsavino
Guest
Sorsavino

Io i miei rotori li ho portati da un arrotino ad affilarli per essere sicuro che il taglio venga bello profondo!!! ahahahah

Petgold969
Guest
Petgold969

Qualcuno ha info sulle date di commercializzazione di questi gruppi?