Magazine #ciclomercato 2022

Il Ciclomercato si scalda

Il Ciclomercato si scalda

Piergiorgio Sbrissa, 10/07/2021

Dal 1° Agosto si apre la finestra per i trasferimenti dei corridori tra le varie squadre, e se tanti di questi trasferimenti sono già stati contrattati, ed alcuni firmati, da questa data potranno essere rivelati. Tipicamente questo periodo è quindi quello più frenetico sotto questo punto di vista, in quanto coincide anche con quello di massima visibilità per il ciclismo tutto grazie al Tour de France.

Secondo il sempre ben informato quotidiano belga Het Nieuwsblad, Vincenzo Nibali lascerà sicuramente la Trek-Segafredo, per tornare alla Astana-Premier Tech, dove ritroverebbe l’ambiente del periodo che lo ha visto più vincente, in particolare con il direttore sportivo Giuseppe Martinelli. La Gazzetta dello Sport, come sempre aggiunge spezie miste, ventilando l’ipotesi di un passaggio del corridore italiano di 36 anni alla Deceuninck–Quick-Step, dove farebbe da supporto per i grandi giri al giovane Remco Evenepoel.

Ormai cosa fatta il passaggio di Peter Sagan alla Total-Direct Energie. La squadra francese nell’acquisire il campione slovacco ed il suo entourage (Erik Baška, Maciej Bodnar, Daniel Oss ed il fratello Juraj, oltre a massaggiatori e meccanico) dovrebbe quindi, quasi sicuramente, avere Specialized come nuovo sponsor tecnico.

Il sito olandese Wielerflits da come sicuro il passaggio di Jay Hindley, 2° al Giro d’Italia 2020, dal Team DSM alla Bora-Hansgrohe, dove riformerebbe il duo del podi al Giro con Wilco Keldermann (ed una bella squadra da GT, con Buchmann, Kämna, Großchartner e Aleotti). Il Team DSM è al centro di un vortice di cambi di casacca. La ex-Sunweb, gestita da Iwan Spekenbrink è da sempre una squadra “problematica” per i propri corridori, lunghissima la lista di quelli che ne hanno parlato male e se ne sono andati (Dumoulin, Matthews, etc.), anche a stagione in corso (Hirschi) : disparità di trattamenti tra corridori, alcuni che devono addirittura pagarsi i viaggi per i Training Camp, materiale tecnico razionato, massaggi post-gara cronometrati al secondo…la lista di lamentele, su quello che sembra un sistema rigidissimo, al limite della vessazione, da parte dei corridori è lunghissima. Sarebbero sul piede di partenza quindi Nico Denz, Chad Haga, Max Kanter, Asbjørn Kragh Andersen, Søren Kragh Andersen, Nicolas Roche, Martin Salmon, Michael Storer e Jasha Sütterlin, tutti in scadenza di contratto o decisi ad andarsene. Con le altre squadre pronte a pescare a piene mani, a cominciare dalla Jumbo-Visma interessata a Martjn Tusveld.

Infine bella la notizia del rinnovo da parte della Deceuninck–Quick-Step di Fabio Jakobsen sino al 2023. Altro rinnovo della squadra belga il veterano Iljo Keisse per un anno, l’ultimo prima del ritiro.

Commenti

  1. samuelgol:

    Il dubbio era un altro....se aveva avuto problemi con De Rosa in particolare. Così mi era sembrato di capire dal messaggio che ho quotato.
    No scriveva cosi perche' di certo Eolo non avra' De Rosa.