Il manager della Bahrain-merida citato nell’operazione Aderlass

Il manager della Bahrain-merida citato nell’operazione Aderlass

23/05/2019
Whatsapp
23/05/2019

Il quotidiano francese Le Monde cita nell’edizione di ieri Milan Erzen, “patron” della Bahrain-Merida, come indagato nell’operazione Aderlass.

Milan Erzen ((a dx) con il principe Al Nasser (al centro)

Erzen, ex corridore sloveno, è l’uomo che fa da legame tra la dirigenza della Bahrain-Merida e Nasser ben Hamed Al-Khalifa, principe del Bahrain. Secondo Le Monde Erzen avrebbe contattato Mark Schmid, il medico al centro dell’inchiesta austriaca, per acquistare una centrifuga da utilizzare nelle trasfusioni di sangue per sperare i globuli rossi dal plasma. Questa informazione è stata intercettata da Le Monde nello scambio che gli investigatori austriaci hanno avuto con la fondazione antidoping del ciclismo (CADF).

Ora è da vedere se la centrifuga sia stata acquistata da Erzen per i propri ciclisti o i propri cavalli e cammelli, visto che lo sloveno gestisce anche la nutrita scuderia di cavalli e cammelli da corsa della famiglia reale del Bahrain.