News #Jesper Stuyvens

Jasper Stuyven ha vinto la 112a Milano-Sanremo

Jasper Stuyven ha vinto la 112a Milano-Sanremo

Piergiorgio Sbrissa, 20/03/2021

[Comunicato stampa] Sanremo, 20 marzo 2021 – Jasper Stuyven (Trek – Segafredo) ha vinto la 112a Milano-Sanremo presented by Eolo, prima Classica Monumento della stagione, davanti a Caleb Ewan (Lotto Soudal) e Wout van Aert (Jumbo-Visma).

RISULTATO FINALE
1 – Jasper Stuyven (Trek – Segafredo)- 299 km in 6h38’06” alla media di 45.064 km/h
2 – Caleb Ewan (Lotto Soudal) s.t.
3 – Wout van Aert (Jumbo-Visma) s.t.
4 – Peter Sagan (Bora – Hansgrohe) s.t.
5 – Mathieu van der Poel (Alpecin-Fenix) s.t.

Jasper Stuyven, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “Non riesco ancora a credere di aver vinto la Milano-Sanremo! All’ultimo km, proprio prima dell’ultima curva, ho provato a recuperare un attimo, poi ho lanciato la mia volata. Dopo la discesa del Poggio avevo visto che c’erano ancora dei velocisti, ho capito che dovevo provare ad anticiparli e così ho fatto. Non è stata una strategia pensata prima della partenza ma piuttosto il mio istinto. È incredibile, non riesco a trovare le parole!”

Commenti

  1. samuelgol:

    Per quello dico che non è questo il momento di mettere pressioni a Ganna. Nemmeno Cancellara alla sua età era Cancellara. Ma citando il suo nome quando si parla di Ganna, non lo si fa col Cancellara 24enne, ma con quello vero. Nel video che hai messo, Cancellara non aveva 24 anni, ma erà già quello che correva contro tutti in quanto il più forte.

    Ganna ha il cambio di ritmo di un bradipo al momento. E' una cosa che si allena e lui al momento ha curato altro, ma tant'è.
    Stiamo dicendo quasi la stessa cosa. Io lo paragono a Cancellara non per il livello assoluto raggiunto ma per tipologia di corridore, caratteristiche fisiche e tecniche.

    Partendo da non favorito puoi fare la fagianata. Quando Cancellara vinse nel 2008 era tra i favoriti e comunque gli riuscì. Gli fu impossibile ripetersi e l'intervista del 2014 che ho postato spiega in modo chiarissimo il perchè.
  2. samuelgol:

    Il mio discorso non era riferito a te riguardo alle critiche alla squadra, ma ad altri.
    Quanto invece al discorso che fai tu, il fare il lavoro sporco in una squadra di ciclismo tocca a tutti. Ho visto lavorare Nibali per il suoi compagni. Contador per i suoi compagni. Froome per i suoi compagni.
    Sinceramente, per rimanere nell'ambito di quella squadra, se lo può fare un Froome il gregario quando serve (persino le borracce lo si è visto prendere per i suoi compagni), ci mancherebbe non potesse farlo un 24enne che ancora non ha praticamente vinto quasi nulla. A maggior ragione in una gara al momento NON nelle sue corde, in cui è partito anche in non perfette condizioni fisiche. C'è da scommettere che quando sarà il suo momento, se si meriterà di averlo, avrà anche lui compagni al suo servizio.
    Hai ragione
  3. bradipus:

    Kwiatkowski ha corso la Sanremo con una costola rotta in una caduta al Laigueglia:
    [MEDIA=twitter]1373987715033743361[/MEDIA]
    Con questa probabilmente si spiega il perchè nell'ultima discesa non abbia attaccato come ci si aspettava da lui dato che come discesista è uno dei più dotati.