Il Team BMC, che per l’anno prossimo si fonderà con la polacca CCC, ha mantenuto come uomo di punta Greg Van Avermaet, ma sta perdendo in queste settimane sempre più pezzi pregiati. Tra le partenze sicure: Tejay Van Garderen (EF Education First), Dylan Theuns (Bahrain-Merida), Rohan Dennis (Bahrain-Merida) e Richie Porte (Trek-Segafredo). Per questo si è messa alla ricerca di un corridore in grado di fare da capitano nelle corse a tappe, identificandolo nel fresco vincitore del Tour de France Geraint Thomas, in scadenza di contratto con il Team Sky.

Su Cyclingnews è il Team Manager Piotr Wadecki a parlarne: “Gli abbiamo fatto un’offerta. Van Avermaet sarà il nostro capitano per le classiche, ma cerchiamo un leader per i grandi giri. Aspettiamo una risposta. Se ci dirà di si prenderemo due o tre altri corridori per aiutarlo su queste corse a tappe“.

Thomas che dal canto suo ha già annunciato che la scelta se proseguire con la Sky o meno sarà la più difficile della sua carriera. Chiaramente non si tratterà solo di un contratto, ma delle garanzie sul programma delle corse e le eventuali ricadute per lui in termini di visibilità nel lasciare il team britannico, ora che nel suo Galles è diventato una sorta di leggenda sportiva.