La figuraccia di Wiggins

La figuraccia di Wiggins

02/12/2013
Whatsapp
02/12/2013

Bradley Wiggins ha dovuto presentare pubbliche scuse dopo aver fatto una figura da incubo ad una cena tenuta in occasione di un’asta di beneficenza per raccogliere fondi per i bambini vittime di abusi sessuali.

Cena che si è svolta in un elegante hotel 5 stelle nella campagna inglese (300 sterline il costo della cena di beneficenza).

Wiggins, all’arrivo dell’organizzatore dell’evento, Jon Hammond, si è rivolto così all’amico: “Hai una voce elegante, mi piacciono le voci eleganti, fammi un p…..

Il guaio per Wiggins è stato che in quel momento la sua faccia era inquadrata dalle telecamere a microfoni aperti e proiettata sui megaschermi in sala.

David Parkin, direttore finanziario della fondazione ha detto: “E’ calato un silenzio surreale, è stato strano e scioccante. L’invitato al mio fianco mi ha detto: “prima di stasera era il mio eroe ora non più.” Era l’occasione decisamente sbagliata per dire una cosa del genere. Le persone erano veramente disgustate.

Wiggins si è scusato il giorno dopo tramite il suo portavoce, dichiarando che stava parlando scherzosamente con un amico e non sapeva di avere il microfono aperto. Pertanto si scusa con chiunque si sia sentito offeso dal suo linguaggio.

La maglia di Wiggins è stata battuta in ogni caso all’asta benefica per 5000 sterline.

60-wiggins-gt

 

POTRESTI ESSERTI PERSO