Manutenzione del ruota libera Mavic

Manutenzione del ruota libera Mavic

06/10/2011
Whatsapp
06/10/2011

Ben ritrovati nell’angolo del tech corner da SCR1.

Questa estate abbiamo ed avete sicuramente fatto molti km , sopratutto nel mese di Agosto , quando per motivi di ferie , la bike si usa in maniera diversa dal solito , diciamo che riusciamo quasi tutti a pedalare come si dovrebbe.

Se possedete delle ruote Mavic , è giunto dunque il momento di controllare la RL , organo molto importante , per la longervità , nonchè scorrevolezza delle vostre ruote.

La RL Mavic è abbastanza particolare , perchè è costruita con un supporto in materiale sintetico , il quale per una serie di eventi, km percorsi, polvere ed usura, può imbrattarsi , frenando la rotazione della RL addirittura arrivando a consumare se stesso e la parte del mozzo in alluminio, visto che vi ruota sopra strisciandoci, come una vecchia bronzina.

Per questo motivo è utile perdere una mezzoretta, per smontare il corpo, ripulirlo e lubrificarlo in tutte le parti che lo compongono.

Vediamo come fare, insieme, passo passo, a mezzo della nostra compatta amica, che immobilizza ogni movimento, per lasciare un documento utile e duraturo.

Gli attrezzi che servono

Anche in questo caso l’attrezzatura adatta per tale scopo è abbstanza semplice ,

2 chiavi a brugola da 5 mm

1 piccolo cacciavite

1 chiave dinamometrica

1 flaconcino di olio al teflon

1 sgrassatore-

Procediamo allo smontaggio

Iniziamo la nostra operazione smontando il bloccaggio rapido (QR) dalla nostra ruota:

Una volta rimosso inseriamo dalla parte opposta alla RL la prima chiave a brugola da 5 mm:

Inseriamo adesso la seconda chiave a brugola lato Ruota libera ed esercitando una pressione in senso antiorario, (il filetto è destrorso) svitiamo l’albero che sorregge il sistema:

Tirandolo lateralmente estraiamolo verso l’esterno della RL:

Mentre dalla parte opposta alla RL sfiliamo il rimanente dell’albero (femmina) che ha una colorazione nera (nella foto per comodità è stato riavvitato il primo alberino che definiremo maschio) :

Tiriamo verso l’esterno adesso il pacco pignoni solidale alla RL, come in foto successiva, facendogli fare un piccolo spostamento in senso antiorario , in maniera da liberare / comprimere i dog interni di presa , che altrimenti collidono nel piccolo bordo interno in composito:

Una volta estratta la RL , rimane a nudo la parte del mozzo statica , in quanto fa parte del corpo in alluminio che ruota sotto trazione, solidale alla RL, mentre quando smettiamo di pedalare e dunque ad esercitare trazione, la RL ruota folle su lo stesso , in maniera da darci il dovuto respiro sia in pianura che in discesa:

Come possiamo osservare , la parte del mozzetto presenta dell’olio scuro, segno che la rotazione lo ha comunque minimamente inquinato di agenti,come la stessa usura, magari leggermente abrasivi.

Spicca sopra in testa al cuscinetto una rondella , molto importante per il rasamento della RL;

in assenza di essa, diventerebbe molto dura in rotazione , perchè durante il serraggio la ralla interna del cuscinetto verrebbe sovraccaricata , per mancanza del giusto spallamento.

Anche la parte del corpo della RL presenta gli stessi segni di affaticamento:

Dunque procediamo per prima cosa a rimuovere i piccoli dentini o dog di presa della RL come in foto successiva, facendo molta attenzione alle mollettine di ritegno:

Eccoli messi a nudo sul tavolo da lavoro, dove possiamo osservare la piccola sede di alloggio della molla:

Una volta rimossi i dentini , con l’ausilio del piccolo cacciavite , andiamo ad estrarre la guarnizione di tenuta, colei che impedisce a corpi estranei, comprimendo sulla faccia interna del corpetto, di penetrare tra la parte fissa del mozzo ed il corpo della RL :

Ad un utente attento, l’occhio della macchina fotografica con la potenza del flash, mette in risalto, una fascia leggermente usurata , che appena si nota ad occhio nudo , la quale certifica lo sfregamento della parte in composito. Se lo sporco diventa eccessivo, oltre ad avere una frenatura della rotazione folle, quella leggera abrasione può diventare un solco profondo, difficile da rimediare.

Con l’ausilio dello sgrassatore andiamo a irrorare il corpo per ripulirlo a dovere:

Ecco come deve essere ed apparire dopo la pulizia :

Usiamo la stessa cura per ripulire anche il corpo della RL:

Controlliamo attentamente anche i piccoli cani di presa , che non abbiano rotture e ripuliamoli perfettamente:

Una volta ripulito il tutto , iniziamo il rimontaggio a ritroso , inserendo per prima cosa la guarnizione nera che abbiamo estratto con il piccolo cacciavite, mentre prepariamo i piccoli dog con un filo di grasso per il riassemblaggio:

IL cane va reinserito verticalmente,nella propria sede, controllando che la piccola molla copi bene il foro di alloggio:

Eccola in sede:

Se il piccolo dog , rimanesse troppo schiacciato come nella foto successiva , dobbiamo rismontarlo e controllare di averlo ben riposizionato, che la molla sia ancora della stessa lunghezza dell’altra , eventualmente stirarla leggermente e riassemblarla, perchè altrimenti si rischiano i famosi scatti durante la trazione, che rovinano completamente la parte di presa del corpo. Il dog deve avere la forza di penetrare nella gola ricavata nel corpetto sempre e comunque:

Riposizionati i piccoli denti di presa, preoccupiamoci di rimettere la piccola rondella di spallamento, coprendo leggermente di grasso la superficie del cuscinetto, in maniera da non farla scivolare quando riassembleremo il corpetto:

Preoccupiamoci adesso di immettere l’olio nel copretto , che darà la lubrificazione nel tempo al sistema.
Per tale scopo esiste olio specifico Mavic, ma possiamo usare anche lubrificanti wet tipo finish line o shimano. Qualcuno ha anche usato olio per cambi con un grado sae alto tipo 90 , ma i wet sono più sicuri.

Io ho usato lo shimano:

Reinseriamo adesso la RL , tenendo compresso i dog con la mano sinistra, cosa che non posso far vedere per lo scopo fotografico, tenendoli con indice e pollice :

Eccola in sede:

Dalla parte opposto reinseriamo l’albero di colore nero(femmina) , anche quì previo ingrassaggio leggero della sede che alloggia nel cuscinetto:

Reinseriamo l’alberino (maschio) e avvitiamolo manualmente fino in battuta:

Settiamo la chiave dinamometrica a 10 NM :

Tenendo fermo l’albero(femmina) con la chiave a brugola lato opposto serriamo a coppia di serraggio:

IMPORTANTE

Prima di serrare dobbiamo allentare il piattello QRM di registrazione gioco, in maniera da essere sicuri che non vi siano interferenze sulla coppia di serraggio, mentre dopo avere serrato il tutto, va riportato in battuta con apposita chiave :

La nostra RL è ora perfettamente efficiente , per affrontare sicuri la strada:

Vi saluto come sempre ricordandovi che se avete qualche dubbio siamo quà per chiarirlo

SCR1