Nuova Trek Madone 7 Series

Nuova Trek Madone 7 Series

26/06/2012
Whatsapp
26/06/2012

Nella cornice dell’abbazia di Stavelot un John Burke (presidente Trek) dall’occhio assassino ha presentato ufficialmente la nuova Madone serie 7.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=168139&s=500[/img]

Della bici ormai si sono viste molte foto in giro, ora pero’ viene il momento di svelarne un po’ le caratteristiche ed i retroscena.

La bici è stata sviluppata negli ultimi due anni, ed i primi prototipi erano operativi 1 anno fa, data nella quale hanno cominciato ad essere pedalati i primi telai, come confermato da Jens Voigt.

Prima di entrare in produzione ne sono stati testati da ogni tipo di utilizzatore (dal pro all’amatore) circa 300 telai.

Il concetto alla base di questa nuova Madone è molto semplice: fare la bici più aerodinamica e leggera possibile.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=168138&s=500[/img]

Come ammesso da Burke, questa Madone non è la più aerodinamica sul mercato (S5 e Venge lo sono di più come mostrato in un grafico), ma la Madone è molto più leggera e rigida (sempre secondo i grafici); meno rigida di Cannondale, ma più comoda (suddetto grafico delle slide).

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=168136&s=500[/img]

Insomma la Madone si pone come il miglior compromesso secondo i tecnici Trek. In particolare per il peso del telaio di 750gr in taglia media. Peso che pero’ viene raggiunto solo nella versione U5 Vapor Coat, dal nome del lucido particolare usato dal peso di soli 5gr per l’intero telaio, che in questa versione è anche sprovvisto di decals. La Madone vecchio modello pesava 915gr.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=168134&s=500[/img]

L’integrazione dei freni è ricercata sia per una migliore aerodinamica, sia per abbattere il peso. I due freni con cui viene fornita la bici sono Bontrager e sono costruiti in soli due pezzi senza piastre e bulloni di montaggio e vengono dichiarati più leggeri di alcuni top di gamma di serie. In ogni caso la bici è anche compatibile con gli altri freni ed in particolare con i nuovi DA 9010.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=168135&s=500[/img]

Altra novità è il reggicatena S3 integrato, dichiarato il più “smart” sul mercato, oltre ovviamente a nuovi profili dei tubi (denomincati Kammtail Virtual Foil) ed il nuovo carbonio ad altissimo modulo di derivazione militare (disponibile e lavorabile solo negli Usa a detta di Trek).

La Madone sarà disponibile nelle geometrie H1 ed H2 dalla serie 2 (in alu) fino alla 7 passando per 3, 4, 5 e 6, ognuna costruita con differente tipo di carbonio. I prezzi dovrebbero andare dai circa 2000eu della 2.1 fino ai 10.000eu della 7.9.

Ovviamente disponibili nelle opzioni “ProjectOne” personalizzabili con un tempo di attesa di 15gg ca.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=168137&s=500[/img]

Disponibili da fine Luglio primi di Agosto dai rivenditori.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO