Olimpiadi di Tokio rinviate al 2021

16

Era nell’aria da giorni, ora è ufficiale: le Olimpiadi di Tokio sono state rimandate di un anno a causa del Coronavirus. È la prima volta nella storia che accade, infatti finora era state cancellate le edizioni durante le due guerre mondiali, ma i giochi olimpici non erano mai stati rinviati.

La decisione del comitato olimpico è stata dettata dall’impossibilità di tanti atleti di allenarsi, a causa delle restrizioni dei vari Paesi per combattere il virus, oltre al rischio di contagio per spettatori e partecipanti. Non solo, almeno metà della stagione agonistica è stata cancellata, rendendo difficile la pianificazione in vista del grande evento estivo.

Era di ieri la notizia, fra le altre cose, che il Canada e l’Australia avevano deciso di non mandare i loro atleti a Tokio.

Inutile dire che questa sia una mazzata per tanti atleti che si erano allenati per anni in vista dell’appuntamento olimpico, e per tutti quelli che si erano già qualificati.

 

Commenti

  1. rebus:

    A rischio anche il Tour?
    Decisamente, anche perché una partita a porte chiuse o una sei giorni in velodromo si possono fare in una situazione quasi stabile, fare una gara su strada vuol dire trovarsi pubblico accalcato e credo sia una cosa da evitare per mesi, forse potremmo vedere ottimisticamente un grande giro in autunno ma lo vedo già difficile
  2. Petgold969:

    tutti ad aspettare il vaccino ma poi voglio vedere chi lo fa quando esce
    Mi domando chi non lo farà... Abbiamo fatto sempre vaccini che ci hanno salvato da malattie ancora più gravi (e che i vaccini hanno contribuito a rendere apparentemente da nulla, come il morbillo, che uccideva in passato a mani basse,o tubercolosi, meningite o epatite). Se poi qualcuno crede nella terra piatta e nelle scie chimiche, posso immaginare che avrà paura di farlo. Io da quindici anni mi vaccino per l'influenza annuale che la sua scia di morti, sia pure in maniera meno eclatante e pandemica, riesce sempre a lasciarsela dietro...
  3. per favore, per gli epidemiologi ci sono già altre discussioni aperte sul coronavirus.
    cerchiamo di rimanere on topic.
Articolo precedente

Il ciclista imbruttito dalla quarantena

Articolo successivo

SRAM lancia AXS web per più analisi di dati

Gli ultimi articoli in News