Presentata la Maratona degli Appennini – Granfondo Città di Sansepolcro

Presentata la Maratona degli Appennini – Granfondo Città di Sansepolcro

18/02/2012
Whatsapp
18/02/2012

[COMUNICATO STAMPA]

Presentata la Maratona degli Appennini – Granfondo Città di Sansepolcro

SANSEPOLCRO (Ar) – Si è svolta nella sala del Consiglio comunale di Sansepolcro la presentazione della Maratona degli Appennini – 3^ Granfondo Città di Sansepolcro – 1° Memorial Tonino Guidi, evento cicloamatoriale e cicloturistico su strada che si terrà domenica 27 maggio e che ha come primo scopo quello di promuovere il territorio e le sue eccellenze. A fare gli onori di casa il sindaco Daniela Frullani, il vicesindaco e assessore allo Sport Andrea Laurenzi, il presidente del consiglio comunale Antonio Segreti e i consiglieri Bruno Bellucci e Marzia Boncompagni.

La manifestazione è organizzata dalla Ciclistica Sansepolcro del presidente Enzo Boriosi in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Sansepolcro, città che quest’anno festeggia il suo millenario, e con diverse associazioni del territorio. La granfondo è valida come prova del Circuito degli Italici, del Circuito del Cuore, del Circuito Interforze e del Campionato toscano Granfondo. Tra le novità di quest’anno va segnalato che l’organizzazione ha stretto un rapporto di collaborazione con la mitica Nove Colli: tutti coloro che saranno iscritti alla granfondo romagnola potranno iscriversi a un prezzo agevolato alla Maratona degli Appennini fino alla mattina stessa della gara. Grande attenzione, poi, alla sicurezza, che è la prima preoccupazione della Comitato organizzatore, composto da tante persone che andando in bicicletta conoscono bene le molteplici insidie della strada.

Tre i percorsi: il lungo di 153,2 chilometri (2360 metri di dislivello), il medio di 105,3 chilometri (1400 metri di dislivello) e il cicloturistico di 46,3 chilometri (312). Si partirà alle 8,30 dall’arco di Porta Fiorentina. La parte iniziale sarà uguale per tutti e tre i percorsi. Dopo cinque chilometri i cicloturisti entreranno in Umbria per affrontare l’unica asperità di giornata: quella di Citerna, un antico borgo medioevale situato nel punto più alto di una delle splendide colline appenniniche. Toccheranno poi Anghiari, anch’essa medioevale, affacciata sulla bellissima Valtiberina, da dove si proseguirà per Sansepolcro. Qui finirà il cicloturistico. I mediofondisti e i granfondisti, invece, affronteranno la lunga salita (media difficoltà) che porta fino al valico di Viamaggio, posto a circa 1000 metri sul livello del mare. Si scenderà quindi verso Pieve Santo Stefano, città del famoso Diario e patria di Amintore Fanfani. Qui i due percorsi si dividono: i mediofondisti, dopo un panoramico saliscendi che costeggia il Lago di Montedoglio, arriveranno a Sansepolcro, mentre i granfondisti, dopo la cittadina di Pieve Santo Stefano, inizieranno subito la salita di circa 13 chilometri (media difficoltà) e poi attraverseranno il comune di Chiusi della Verna, sede del famoso santuario. Da qui inizierà una discesa lunga e impegnativa, che porta al borgo di Caprese Michelangelo, dove nacque Michelangelo Buonarroti. Seguiranno ora una serie di saliscendi che costeggiano dalla parte est l’invaso di Montedoglio. Ora si tornerà nella stessa strada percorsa dalla mediofondo e si rientrerà a Sansepolcro, patria di Piero Della Francesca. Un paesaggio unico e un percorso storico, artistico e culturale di grandissimo interesse, dunque, quello offerto a tutti i partecipanti.

Per informazioni visitare il sito www.maratonadegliappennini.it.

Andrea Passeri – Ufficio Stampa

 

POTRESTI ESSERTI PERSO