Quando Mondory disse che…

Quando Mondory disse che…

11/03/2015
Whatsapp
11/03/2015

Lloyd-MONDORY

Lloyd Mondory (AG2R) , ultimo caso di controllo positivo all’EPO nel WorldTour, nel Luglio del 2009, prima di partecipare al Tour de France, aveva decisamente un altro approccio nei confronti del doping. Divertente rileggere alcune sue affermazioni oggi:

Sono scoraggiato nel vedere rinascere dalle sue ceneri Fabian Cancellara all’ultimo Tour de Suisse” (Riguardo i problemi di doping della Saxo-Bank con Vinokourov e Rasmussen. Il Giro di Svizzera fu vinto da Cancellara).

Correvo contro di lui da juniores quando era nella squadra del Châteauroux. Ero meglio di lui. Poi si progredisce tutti in modo diverso, ma rispetto a lui non ho proprio fatto alcun progresso! (-ride-)” (Riguardo Franck Schleck).

-In seguito Mondory affermerà che lo stesso Schleck non dovrebbe più salire su una bici se fosse vero che ha fatto un assegno di 7000eu al Dottor Fuentes (cosa poi ammessa da Schleck)

E’ una cosa schifosa. E poi si dice che tutto va bene nel mondo del ciclismo, ma questo fa perdere la speranza. Ci sono cose che sembrano troppo grandi per poterci credere” (Riguardo le 6 tappe vinte al Tour de Suisse da parte della Columbia-HTC con Cavendish (2), Eisel, Breschel, Albasini e Tony Martin. Le restanti 3 vinte da Cancellara e Kirchen della Saxo di Riis. Da ricordare anche che per 5 tappe su 9 la leadership generale, poi persa nell’ultima tappa, fu di Valjavec, compagno di Mondory alla AG2R).

Resta da notare che dopo tanta loquacità alcune squadre bloccarono tutti i tentativi di fuga di Mondory durante tutto il Tour.