Rubate le bici della nazionale italiana ai mondiali di Roubaix

Rubate le bici della nazionale italiana ai mondiali di Roubaix

Piergiorgio Sbrissa, 23/10/2021

Venti biciclette degli atleti italiani impegnati ai mondiali su pista a Roubaix sono state rubate la scorsa notte da un camion parcheggiato in uno spazio custodito nei pressi dell’hotel dove risiede la nazionale italiana.

La polizia sta indagando e parla di un lavoro da professionisti, cosa su cui non c’erano grandi dubbi. Le bici, tutte Pinarello Bolide, sono bici uniche non solo per essere il modello utilizzato dagli italiani, ma anche per le colorazioni dedicate, tra cui le inconfondibili utilizzate dagli atleti che hanno vinto l’oro olimpico, verniciate proprio nella colorazione oro. Inoltre alcune sono dotate dei manubri in titanio stampato 3D personalizzati per ogni atleta. Bici con un valore commerciale prossimo ai 10.000eu l’una (per un totale che in alcuni siti sono già diventati 400k…), ma che probabilmente sono più che altro appetibili per qualche collezionista disonesto.

Le bici rubate erano quelle degli atleti che hanno finito gli impegni alle gare, ed erano pronte al rientro in Italia, quindi quelle degli atleti che devono ancora gareggiare non sono state rubate.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da PINARELLO (@pinarello_official)

Commenti

  1. jacknipper:

    il furto di oggetti appartenuti al campione è sempre avvenuto e, come è stato scritto, sono sempre su commissione di qualcuno molto ricco che li vuole possedere per suo gusto personale
    in questo caso, però, si parla di 20 bici, non di solo quella (esempio) di Ganna, e io la vedo dura piazzarle al singolo miliardario o a 20 diversi
    non mi stupirei venisse chiesto un riscatto o finisse tutto col ritrovamento
    "In quel furgone c'e' la bici di Ganna... prendi solo quella con la corona piu' grande che senno' le altre tocca portarle all'ecocentro..."
  2. Ser pecora:

    Secondo me le ha rubate un francese che legge questo forum, le ha fuse e rimodellate in un enorme bidet dorato.
    E poi lo ha messo nel bagno della cellula francese dei Casamonica: i Casamonique.