Sherpa bags

14/09/2013
Whatsapp
14/09/2013

[Comunicato Stampa]

Sh 061

Interpretare il presente, renderlo più efficace ed ergonomico è il compito, più o meno inconscio, di ogni designer.

Fattori potenzialmente innovativi risiedono in ogni oggetto ma molto spesso non vengono evidenziati e restano perciò nascosti, inesplorati.

Questo non è il caso di Alessandro Candito, ciclista appassionato, amante della sua bicicletta e meticoloso progettista che ha interpretato, possiamo dire “nuovamente” ma sicuramente in modo sostanziale, un oggetto di largo utilizzo nel mondo cycling.

E proprio in questo mondo in cui ogni particolare, tecnico ed estetico, può fare la differenza, questo “piccolo step evolutivo” farà certamente parlare di sé.

Nasce così un prodotto che sembra l’invenzione mai inventata, l’uovo di colombo, il must have per ogni possessore di una bicicletta, da corsa o street che sia.

Avete presente quel borsino fastidioso che penzola dalla parte posteriore della vostra sella? Quell’oggetto antiestetico che, seppur contenendo ogni accessorio utile in caso di foratura o evenienza tecnica, dondola a destra e a sinistra al ritmo della vostra pedalata?

Bene. Sembra che da oggi si possa eliminare ogni corpo ingombrante esterno alla sella e integrare, totalmente sotto la sella stessa, un box plastico contenente bombola per il gonfiaggio e rubinetto erogatore, nascondendo invece la camera d’aria e le leve smontagomme nella parte inferiore del porta borraccia.

Sh 073sherpa01

Il tutto ottimizzando ogni spazio disponibile, minimizzando i pesi percepiti, migliorando il coefficiente Cx del mezzo ed esaltando il fattore estetico del proprio veicolo a due ruote.

Sh 044

Solido, pratico nel montaggio e nell’utilizzo, design tremendamente cool (anche grazie ai suoi 5 colori alla moda proposti dalla casa costruttrice e distributrice – la OTTO di Modena) pensiamo che Sherpa, un nome evocativo per questo oggetto dall’alto contenuto tecnologico, possa essere protagonista nel prossimo evento internazionale ExpoBici che si terrà dal 21 al 23 settembre a Padova.

Proprio in questo contesto Sherpa sarà presentato per la prima volta al mercato di riferimento, con i suoi due kit a disposizione oltre l’accessorio per illuminazione lampeggiante posteriore. La prima combo è dedicata a quei ciclisti che non possono fare a meno della propria borraccia: la camera d’aria viene nascosta nel fondello a tazza del porta borracce universale. Il secondo kit viene proposto a tutti gli utilizzatori che hanno voglia di utilizzare una borraccia multiuso: nel suo fondo è contenuta la stessa camera d’aria, avvolta a spirale.sherpa02Sh 129

Sicuramente questa novità (il cui brevetto sta per essere rilasciato) sarà largamente apprezzata da tutti coloro che, pur di assicurare un look pulito al proprio mezzo, ripongono nelle tasche posteriori della maglietta bombolette, ferri, piccole pompe o tutto ciò che possa essere utile in caso di guasto tecnico; non possiamo però non ricordare che questa è un’attitudine decisamente pericolosa: in caso di caduta c’è il serio rischio di farsi davvero male!

Sia Sherpa01 (box sotto-sella) che i due prodotti alternativi Sherpa02 (borraccia) e Sherpa03 (porta borracce universale) saranno commercializzati a partire da dicembre 2013 e disponibili per la vendita online sul sito web www.sherpabags.it da gennaio 2014.

Come far “sparire” dalla propria bicicletta ogni oggetto di primo intervento? Ci sono solo due soluzioni: o farne a meno o utilizzare Sherpa, il nuovo aiutante invisibile per tutti i ciclisti esigenti. Forse è proprio vero: “L’essenziale è invisibile agli occhi”.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO