Si profila una dura sospensione per Dylan Groenewegen

Si profila una dura sospensione per Dylan Groenewegen

Piergiorgio Sbrissa, 03/11/2020

Forse ben 9 mesi di sospensione per Dylan Groenewegen (Jumbo-Visma) per la caduta di Fabio Jakobsen (Deceunink) al giro di Polonia dello scorso 5 agosto. Secondo il sito olandese Wielerflits questa sarebbe la sospensione a cui andrebbe incontro lo sprinter della Jumbo-Visma, che dovrebbe essere ufficializzata dall’UCI a fine settimana, secondo le loro fonti.

 

 

Jakobsen si era ferito gravemente a causa di questa caduta, che gli è costata 130 punti di sutura, la perdita di tutti i denti e la ricostruzione totale della mascella con parte d’osso prelevata dal bacino. Solo recentemente Jakobsen ha postato sui suoi social dei messaggi in cui racconta come gli siano stati tolti gli ultimi punti e che prossimamente ricomincerà ad allenarsi.

Se questa sanzione venisse confermata sarebbe oltremodo dura, e significherebbe una ripresa delle competizione per Groenewegen dalla primavera 2021.

 

Commenti

  1. anche Bennett, per la volata fatta alla vuelta, dove è stato squalificato, dovrebbe ricevere la stessa sorte...chiara volontà di buttarlo fuori...

    basta saperlo, ed uniformare i criteri...

    però le transenne che "risucchiano" vanno bene...e il prossimo anno l'organizzatore farà di nuovo il giro di Polonia, con i medesimi standard di sicurezza...
  2. bianco222:

    La squalifica finirebbe ad Aprile. Potrebbe comunque partecipare al Giro. Di fatto salterebbe solo la Sanremo. Le altre corse di fatto le avrebbe comunque saltate per la frattura della clavicola e per il Covid (e perché la Jumbo non porta velocisti nei GT visto che fa classifica). E ha 26 anni. "Stroncare la carriera" mi sembra un po' esagerato.
    Non è tanto la questione dell età anagrafica.. esiste un filo invisibile quando sei un atleta di livello, che ti permette di essere al 100x100 concentrato.. se si rompe quello, soprattutto quando si reputa uno stop un ingiustizia, si rischia di saltare.. poteva succedere con contador, ad esempio, ma in quel caso Alberto si è dimostrato un fuoriclasse totale
  3. Ma a me sembra normale che causare un incidente con conseguenze gravissime provochi una sanzione piu' dura. Certo che ci sono state scorrettezze piu' gravi ed evidenti di questa in altre volate, ma ad esempio se in auto eccedi con la velocita' avrai forse una multa. Ma se invece correndo troppo uccidi un pedone, andrai giustamente in prigione. La difesa non puo' essere "eh ma tanti eccedono i limiti anche piu' di me".

    Poi di certo non voleva che cadesse etc etc, ma l'UCI che doveva fare? Con una stagione che iniziera' in ritardo, la squalifica e' quasi indolore, se DG sapra' digerirla. Infine, se come mi sembra di capire (ma non sono ben informato), le transenne fossero a norma, prendersela con gli organizzatori e' comunque una scorciatoia. Certo potevano fare di piu' per la sicurezza, ma quanti -in qualsivoglia contesto- arrivano addirittura a passare gli standard e le certificazioni richieste...