[Test] Guarnitura FSA K-Force Light

[Test] Guarnitura FSA K-Force Light

12/03/2014
Whatsapp
12/03/2014

FSA ha completamente rivoluzionato la sua guarnitura top di gamma K-Force Light che avevamo già provato l’anno scorso, riprogettandola sulla falsariga della nuova Shimano Durace 9000. In particolare completamente nuove sono le corone di disegno proprietario in alluminio CNC, che si montano sulle pedivelle in carbonio cavo con spider asimmetrico (chiamato Asymmetric Bolt Spacing).

IMG_7850-2

Rispetto il DA 9000 FSA è rimasta fedele alle 5 viti Torx per il montaggio delle corone. Una di queste viti è nascosta dietro la pedivella lasciando l’aspetto esteriore molto simile al DA.

IMG_7853-2 IMG_7851-2

Secondo FSA questo design asimmetrico fornirebbe una distribuzione dei carichi più uniforme sulla struttura in carbonio permettendo un minor impiego di materiale mantenendo inalterate le caratteristiche di resistenza e rigidità.

Per fare questo è stato “rimpicciolito” lo spider rispetto le precedenti guarniture e dimensionando maggiormente le corone, che su uno spider piccolo rischierebbero di flettere (soprattutto il 53). Permettendo anche di montare qualunque combinazione di corone (53/39, 50/34, 52/36, 46/36). Sempre sulla falsariga del DA 9000.

FSA però ha intrapreso una strada diversa rispetto al DA 9000 nel posizionamento dei bracci dello spider, che rispetto a Shimano è ruotato di 90°.

Idem per lo standard di movimento centrale scelto, che in questo caso è il collaudato e versatile BB386Evo che è compatibile con BB30, PF30 e BSA con i vari adattatori (noi lo abbiamo usato appunto su un telaio BSA).

IMG_7857-2 IMG_7856-2 IMG_7855-2

La prova

Nei circa 2500km di utilizzo non abbiamo riscontrato alcun problema. In compenso è difficile non notare i miglioramenti nella cambiata rispetto la vecchia K-Force. Con lo stesso identico gruppo (SRAM Force) la deragliata è più “secca” e senza alcun impuntamento. Se questo sia adducibile alla maggior rigidità delle corone dichiarata da FSA non possiamo provarlo, ma a sensazione potrebbe essere vero.

Il peso della guarnitura è davvero ottimo. In configurazione 50/34 e pedivelle 175mm ha fatto segnare 600gr tondi. Praticamente il peso di un Campagnolo SR, ma per un prezzo sensibilmente inferiore.

Rovescio della medaglia per questo sistema proprietario spider/corone è che si è vincolati all’uso di corone FSA ABS o compatibili. Le corone ovali (Rotor, O’Symetric & c.) per esempio non sono compatibili.

Nelle foto seguenti la guarnitura smontata a fine test. In particolare l’usura dei cuscinetti sul perno è assolutamente nella norma.

senza titolo-4

senza titolo-1 senza titolo-2 senza titolo-3 senza titolo-5 senza titolo-6 senza titolo-7

La guarnitura è disponibile sia in versione Campagnolo che Shimano/SRAM 11v nei colori nero o “racing colors” (il bianco e rosso di quella del test in foto).

Prezzi di listino:

K-force light ABS sia compact che 53/39 € 625,00 (senza movimento centrale)

Movimento MegaEvo filettato BSA ceramico € 194,00

Movimento Press fit 30 ceramico € 194,00

Movimento BB30 ceramico € 194,00

Spessori per BB30/PF30 € 9,00

 

Il prezzo medio online è di circa 530eu. Elevato in assoluto, ma nella media o persino inferiore rispetto prodotti di analogo livello/peso.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO