I Pro Team Arenberg sono l’offerta in merito di occhiali del brand britannico Rapha.

Questi occhiali sono realizzati in Italia, con un telaio in polimero Grilamid ed una lente in un unico pezzo Carl Zeiss. Questa lente, cuore dell’occhiale, viene data standard in colorazione Neutral Grey / Bronze Mirror, ovvero uno specchiato tendente al grigio-bronzo. La protezione è UV400 e ha una trasmittanza del 13.54%.

Gli occhiali arrivano in una scatola di metallo nero, non praticissima a dir la verità in quanto a comodità di trasporto per l’ingombro, ma sicuramente molto sicura rispetto ad urti e maltrattamenti. Nella scatola sono presenti, oltre agli occhiali ovviamente, una custodia in microfibra molto spessa, un nasello di ricambio ed una pezzuola in microfibra per pulire gli occhiali in una confezione sigillata. Nella confezione sono presenti anche gli inserti nella gommapiuma che blocca gli occhiali per riporre eventuali altre lenti. Come optional ne sono disponibili ben altre 4 di colorazioni differenti: Silver, Clear, Yellow e Black Mirror, a coprire tutte le esigenze in termini di luminosità: dalla notte a forti riflessi di sole.

Gli occhiali sono molto leggeri, 33gr, ma hanno una superficie della lente molto ampia, cosa che ho apprezzato molto. La lunghezza della lente è di 18cm, mentre in altezza di 5,5cm. Circa 1cm più alta e 2 più lunga di quella degli Oakley Jawbreaker, tanto per paragonarli ad un modello diffuso. La forma ricorda quella dei POC DO Blade, ma anche rispetto a questi la lente è più grande, simile a quella dei POC Aspire. Rispetto questi però il telaio degli occhiali è meno ingombrante, in particolare sulle stanghette.

Le stanghette sono una delle cose che ho apprezzato di più, in quanto sono tonde e molto sottili. La gran parte degli occhiali da ciclismo hanno forme molto elaborate per questo componente, mentre farle tonde mi sembra un po’ l’uovo di colombo, in quanto eliminano indesiderate pressioni sulle tempie, si adattano a qualunque tipo di forma della testa, e difficilmente vanno in conflitto con i caschi, dato che la parte terminale è in gomma flessibile. In questo modo è difficile che anche caschi con una forma molto coprente sulle tempie (tipo il Kask Mojito ad es.) questo le faccia muovere “spingendole” in avanti.

Altra cosa apprezzabile, stranamente per Rapha, è il prezzo. 180eu, decisamente competitivo rispetto marchi come Oakley, POC, etc..con una qualità almeno pari.

Sito Rapha