Tour de France: perquisito l’hotel della Bahrain-Victorious

Tour de France: perquisito l’hotel della Bahrain-Victorious

Piergiorgio Sbrissa, 15/07/2021

Membri dell’ufficio centrale per la lotta ai crimini contro l’ambiente e la salute pubblica (OCLAESP) della Gendarmerie Nationale francese in borghese ha perquisito nella serata di ieri le camere d’hotel dei corridori e dello staff della Bahrain-Victorious, oltre che tutti i veicoli della squadra. La perquisizione è finita verso le 2 del mattino.

Vari computer dei membri della squadra sono stati perquisiti ed alcuni documenti sequestrati. Cosa confermata dal Team Manager Milan Erzen.

Il quotidiano francese Sud-Ouest parla di 50 poliziotti coinvolti. E che l’operazione è stata promossa dal prefetto di Marsiglia.

Erzen della Bahrain dice che i gendarmi non avevano un mandato, ma che loro si sono offerti di collaborare in ogni caso, non avendo niente da nascondere. Quindi tecnicamente i documenti non sarebbero stati “sequestrati”, ma ceduti volontariamente.

L’anno scorso un’operazione simile era stata condotta dallo stesso ufficio nei riguardi della Arkéa-Samsic, ma senza che ci sia stato alcun seguito.

Commenti

  1. Ser pecora:

    Il quotidiano francese Sud-Ouest parla di 50 poliziotti coinvolti. E che l'operazione è stata promossa dal prefetto di Marsiglia.
    Erzen della Bahrain dice che i gendarmi non avevano un mandato, ma che loro si sono offerti di collaborare in ogni caso, non avendo niente da nascondere. Quindi tecnicamente i documenti non sarebbero stati "sequestrati", ma ceduti volontariamente.

    L'hotel era lo stesso della Movistar, quindi magari si vedrà qualcosa su Netflix prossimamente :mrgreen:
    Ci sarà Eusebio che incita i gendarmi "Vamos!! Vamos!! Venga venga venga" :mrgreen:
  2. Ma il prefetto di Marsiglia manda 50 poliziotti (manco l'assedio di Fort Apache!) ma senza un mandato?
    Se la Barhein gli diceva di no questi dovevano tornarsene tutti e 50 a casa... ;nonzo%