13^ tappa: Poker di Cavendish

13^ tappa: Poker di Cavendish

17/05/2013
Whatsapp
17/05/2013

Cherasco, 17 maggio 2013 – Dopo le vittorie di Napoli, Margherita di Savoia e Treviso, il britannico Mark Cavendish (Omega Pharma Quick Step) conquista la sua quarta vittoria di tappa in questo Giro d’Italia sul traguardo di Cherasco.

Nel combattuto sprint i battuti sono il giovane Giacomo Nizzolo (Radioshack Nissan) e lo sloveno Luka Mezgec (Team Argos Shimano).

Vincenzo Nibali (Astana Pro Team) ha conservato la Maglia Rosa.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=67049&s=576&uid=1850[/img]

Alcune dichiarazioni dalla conferenza stampa.

Mark Cavendish (Omega Pharma Quick Step) – Vincitore di tappa

La condizione.

“Tutt’ora non sono  al top, mi sento bene ma più che fisicamente, mi sento bene mentalmente. Davvero per me questo conta più della condizione delle mie gambe: la testa, molto rilassata, mi permette di fare la differenza.”

La stanchezza.

“Oggi a un certo punto della tappa ho detto: “oggi non voglio fare la volata”. Allora il direttore sportivo ha detto ai miei compagni di tirare. Ho riflettuto e pensato che alla fine è il mio lavoro e quindi era giusto provarci. Quando vedi i tuoi compagni di squadra che mettono ogni singola goccia di energia per aiutarti a vincere, non puoi tirarti indietro. Il supporto dei miei compagni è stato fondamentale e preziosissimo per la vittoria.”

Il Giro.

“Nei prossimi giorni sulle montagne cercherò di “sopravvivere” ma credo mi rimanga solo la tappa di Brescia per provare a vincere ancora. C’era forse anche quella con arrivo a Vicenza ma penso sia troppo dura nel finale e quindi poco adatta alle mie caratteristiche.”

 

Vincenzo Nibali (Team Astana) – Maglia Rosa

Il Giro.

“Il Giro non è certo facile. Ora, senza Wiggins e Hesjedal (che si sono ritirati) di certo ci sono due avversari in meno ma comunque non sarà facile. Nei prossimi giorni il meteo non promette niente di buono ma dipende da come staranno le mie gambe.”

Le previsioni meteo.

“Io spero prima di tutto che non sia troppo freddo, e credo questo sia pensiero sia condiviso da tutto il gruppo. Poi vedremo cosa succederà ma sono certo che gli organizzatori stiano già pensando a tutto.”

La tattica.

“Tra il dire il fare… non è mai facile mettere in pratica quello che si vorrebbe fare. Sicuramente dovrò stare molto attento a Scarponi e Evans. 

Evans in particolare è molto vicino a me quindi credo che se starò bene, dovrò provare ad attaccare sulle montagne.”

 

 

 

1.    Mark Cavendish (Omega Pharma Quick Step) in 6h09’55” media 41,198 km/h

2.    Giacomo Nizzolo (Radioshack Leopard) s.t.

3.    Luka Mezgec (Team Argos Shimano) s.t.

 

Classifica generale (Maglia Rosa)

 

1.    Vincenzo Nibali (Astana Pro Team)

2.    Cadel Evans (BMC) a 41”

3.    Rigoberto Uran Uran (Sky Procycling) a 2’04”

 

Maglia Rossa (Punti): Mark Cavendish (Omega Pharma Quick Step)

Maglia Azzurra (Montagna): Stefano Pirazzi (Bardiani Valvole CSF Inox)

Maglia Bianca (Giovani): Rafal Majka (Team Saxo Tinkoff)