Anche Scarponi e Cunego al via del 36° Giro del Trentino

Anche Scarponi e Cunego al via del 36° Giro del Trentino

11/04/2012
Whatsapp
11/04/2012

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=106511&s=576[/img]

[Comunicato Stampa]

Arco (TN), 11 aprile 2012 – A meno di una settimana dal via ufficiale del 36° Giro del Trentino (operazioni preliminari il 16 aprile, partenza il 17), l’elenco partenti continua ad arricchirsi di nomi importanti, già protagonisti della corsa nelle passate stagioni. Sul fronte italiano, dopo le conferme di Alessandro Ballan e Ivan Basso, arrivano quelle di altri due atleti che da queste parti hanno lasciato il segno: Michele Scarponi e Damiano Cunego del team Lampre-Isd.

Scarponi è stato indiscusso protagonista dell’edizione 2011, quando ha indossato la maglia di leader al termine della seconda tappa da Dro a Bezzecca, vinta dal francese Thomas Voeckler, conservandola con autorità a Fai della Paganella e gestendo il suo vantaggio nella frazione conclusiva di Madonna di Campiglio.

Cunego sbocciò in Trentino nel 2004, prima di vincere il “suo” Giro d’Italia, poi si è ripetuto nel 2006, su Luca Mazzanti, e nel 2007 proprio davanti a Scarponi. Un duello che si rinnova dopo cinque anni, dunque, ma che avrà parecchi terzi incomodi. La crescente fama della corsa trentina, che partirà il 17 aprile con la cronosquadre Riva del Garda – Arco (14,3 km) e si concluderà a Passo Pordoi Val di Fassa il 20, ha richiamato infatti anche quest’anno numerosi big. Oramai il Giro del Trentino, che verrà trasmesso in diretta TV in tutte le quattro giornate di gara su Raisport2 e su Eurosport, non è più considerato soltanto una rampa di lancio per il Giro d’Italia, ma anche come un obiettivo prestigioso da conquistare.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=108177&s=576[/img]
Michele Scarponi con Nerino Ioppi (Gs Alto Garda)

L’intenso lavoro del GS Alto Garda e della Sport Promotion di Piero Pieroni aggiunge dunque nuovi protagonisti alla corsa, la cui decisione di prendere il via al Giro del Trentino nasce da una motivazione tecnica ben precisa come spiega lo sport manager della Lampre-Isd, Roberto Damiani: “Abbiamo deciso che anche Scarponi e Cunego disputassero il Giro del Trentino – le sue parole – perché crediamo di poter svolgere lì un lavoro ideale per qualità e quantità in vista sia della Liegi-Bastogne-Liegi, sia del Giro d’Italia. Il Trentino, però, sarà tutt’altro che un mero allenamento: arriveremo con le giuste ambizioni e vogliamo correre da protagonisti, come fatto nel 2011 con Scarponi”.

Intanto fervono i preparativi per un Giro del Trentino sempre più globale, con squadre provenienti da tutto il pianeta, compresi Sudamerica (Colombia Coldeportes) e Cina (Continental Champion System). L’edizione numero 36, disegnata dal Gs Alto Garda,dopo la crono a squadre iniziale da Riva ad Arco porterà gli atleti nella “Valle dei Mocheni” e poi sulla temibile vetta di Punta Veleno, prima della conclusione sul Passo Pordoi.

Tutte le info relative al Giro del Trentino sul sito ufficiale www.girodeltrentino.com, su Facebook e Twitter.

Rispondi

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Notificami