Annullati i mondiali di Aigle-Martigny

Annullati i mondiali di Aigle-Martigny

Piergiorgio Sbrissa, 12/08/2020

Il consiglio federale svizzero ha decretato che le manifestazioni di più di 1000 persone saranno permesse, con restrizioni, solo a partire dal 1° ottobre prossimo, e questo ha segnato la fine delle speranze di poter svolgere i mondiali di ciclismo di Aigle-Martigny, che sono stati annullati.

Enorme delusione è stata espressa dall’organizzazione e dalla televisione svizzera che doveva produrne la trasmissione.

Commenti

  1. Gamba_tri:

    Intendo, non una gara di quel calibro, ma ad esempio un Giro dell'Appennino che ha già chiesto i permessi, prenotato gli alberghi, etc che non è più per squadre di club ma diventata per nazionali con maglia in palio. Altrimenti tirare su tutto in 30 giorni la vedo dura.
    Fare mondiale un Giro dell'Appennino, equivale praticamente a tirar su tutto. Troppo divario tra una garetta come quella e un mondiale, per questo avevo pensato a una gara già grossa di suo con una macchina organizzativa già di primo livello.
  2. bastianella31:

    Se ci attacchi pure il Circuito della F1, come fanno nelle 24h, diventa ancor piü lungo, televisivamente bellissimo, posto per gli Sponsor senza fine...
    Sarebbe una figata!!!
    Eh ma infatti, non mi viene in mente nemmeno una singola "controindicazione" al fare un Mondiale al Nurburgring. C'è posto per tutti, il percorso è spettacolare, ci sono gli spazi per gli sponsor, le premiazioni, le TV. Ci sono gli spalti per gli spettatori potendo anche mantenere le distanze!

    Per me davvero c'è tutto il necessario. Ovviamente serve un comitato organizzatore.