Autore: Piergiorgio Sbrissa

L’inventore del cicloturismo -Vélocio-

[img]http://foto.mtb-forum.it/data/500/medium/Velocio_foot_of_Les_Alpilles_small.jpeg[/img] (foto 1) In Italia è una figura pressoché sconosciuta, vista anche la scarsa diffusione del cicloturismo, ma Paul de Vivie è una figura notevole nella storia del ciclismo per vari motivi. Innanzitutto per l’essere stato uno dei primi esponenti di una “cultura” ciclistica, in un’epoca in cui la bici era semplicemente un mezzo per spostarsi. E quindi per aver contribuito all’evoluzione tecnica del mezzo ed alla sua pratica. Paul de Vivie nasce in Francia a Pernes-les-Fontaines, nel dipartimento della Vaucluse, in Provenza, il 29 Aprile 1853. Figlio di un nobile della Guascogna, dopo gli studi liceali comincio’ a...

Continua a leggere

[Forum People] Intervista a Steven Maasland (ciclista statunitense)

Pedalatori, ma anche esperti e conoscitori a 360° del mondo della bici. Nel forum da anni possiamo sfruttare le competenze di uno di questi esperti: Steven Maasland, più noto come ciclistastatunitense. Chi è costui? [img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/721/thumbs_576/14083.jpg[/img] Steven ha cominciato presto ad appassionarsi alle due ruote e due pedali: a 11 anni vede sfrecciare per le strade sottocasa i campioni della corsa delle corse, il Tour de France. Come si sa i campioni vanno visti per poi emularli nelle loro gesta ed a 12 anni acquista con i soldi di paghette e lavoretti la prima bici. Con quella prima bici pedala il...

Continua a leggere

Testimonianza di Tyler Hamilton vs Armstrong

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/721/thumbs_576/13561.jpg[/img] Si era sempre detto pulito, nonostante lo avessero sospeso nel 2009 per una seconda infrazione alle regole antidoping. Nel 2004 è stato il primo ciclista ad essere stato sanzionato per trasfusione sanguigna e nel 2009 per uso di DHEA (steroidi anabolizzanti). Ora, a 40 anni, parla del vecchio compagno di squadra Lance Armstrong. E lo fa su una tv nazionale, la CBS, affermando non solo di sapere che Armstrong ha assunto EPO, ma che lo ha visto iniettarselo in preparazione ai Tour 1999/2000/2001 “Come facevamo tutti“. L’avvocato di Armstrong, Mark Fabiani, fa sapere sul sito www.fact4lance.com che “la...

Continua a leggere

Visita a Gios

Blu. Nel mondo del ciclismo basta questa sola parola per far venire in mente agli appassionati un nome storico: Gios. [img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/721/thumbs_576/13468.jpg[/img] Il costruttore torinese che ha legato indissolubilmente il proprio nome e le proprie bici al mitico blu elettrico che contraddistingue le proprie creazioni. Cosa avvenuta nel 1973 grazie alla collaborazione con un magnate dei dolciumi, il sig. Perfetti e la squadra Brooklyn, i cui corridori vestivano le maglie con il blu che diventerà leggendario. Blu che venne ripreso da uno dei colori della maglia sociale della prima squadra Gios, molto antecedente. [img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/721/thumbs_576/13464.jpg[/img] [img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/721/thumbs_576/13458.jpg[/img] Un corridore in particolare fece il...

Continua a leggere

Cento anni in rosa 1910-2010. Il Giro d’Italia in Friuli Venezia Giulia

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/721/thumbs_576/12566.jpg[/img] In occasione delle tappe del 20 e 21 maggio che avranno rispettivamente come partenza e come arrivo una località del Friuli e nell’anno in cui ricorrono i 150 anni dell’Unità d’Italia si è pensato di celebrare un altro periodo di grande importanza per la storia sportiva della Regione FVG, ovvero i primi 100 anni durante i quali il Friuli è stato scenario delle epiche imprese dei ciclisti del Giro d’Italia pubblicando il volume “[I]Cento anni in rosa 1910-2010. Il Giro d’Italia in Friuli Venezia Giulia[/I]”. Il libro, scritto da Roberto Calvetti e Giovanni Casella ed edito da Roberto...

Continua a leggere

Ciclismo su pista. 80 anni fa

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/721/thumbs_576/12260.jpg[/img] Il 18 Luglio 1909 in un giorno estivo che verrà ricordato come la “Domenica nera” del ciclismo su pista tedesco, presso l’impianto sportivo dei giardini botanici di Berlino, poco prima delle 17 ebbe inizio una corsa. Lo stadio era pieno. Un impianto inaugurato pochi giorni prima che puzzava ancora dell’odore acre dell’olio usato per verniciare la pista e le strutture in legno. 6200 spettatori che pero’ non badavano a quell’odore, rapiti com’erano dallo spettacolo. Purtroppo pochi minuti dopo il via, il tandem motorizzato che precedeva la stella olandese John Stol cadde scivolando sulla pista ed uscendo dalla stessa...

Continua a leggere

[Forum People] Intervista a Gabriele Orsi (Senna977)

Spesso molti utenti del forum sottovalutano il mezzo che stanno usando, in particolare, secondo la mia esperienza, per un fenomeno curioso che accade abbastanza spesso: scrivono rivolgendosi a se stessi. Ovvero scrivono supponendo che anche le persone a cui si rivolgono siano del loro stesso livello tecnico, fisico e di esperienza (tranne per i principianti dichiarati). Pensando stranamente che quelli “forti”, i professionisti e i vari operatori del settore vivano invece in un mondo separato o che addirittura non sappiano nemmeno dell’esistenza del forum e non siano interessati ai feedback che ne possono ricavare. Beh, evidentemente non è cosi’....

Continua a leggere

Trek ricicla il carbonio

(Waterloo, WI) – Trek Bicycle ha messo a punto un programma completo per il riciclaggio del carbonio alla sua fabbrica di Waterloo e sta riciclando tutto il carbonio di scarto, il materiale principalmente usato nella sua produzione domestica. Il materiale che Trek ha introdotto nel mondo della bici è noto per le sue proprietà di peso e rigidità, ma per lungo tempo si è ritanuto quasi impossibile da riciclare. Tramite una partnership con Materials Innovation Technologies (MIT LLC) ed il suo sussidiario MIT-RCF, un impianto nella South Caroina che sta rivoluzionando i processi di riciclaggio del carbonio, Trek ha completato un periodo di prova della durata di tre mesi per determinare la realizzabilità dell’introduzione di questo passo come una parte ufficiale del processo di produzione. “Durante il periodo di prova abbiamo lavorato con Trek per mostrare loro quanto il processo di riciclaggio del carbonio possa essere conveniente anche a loro.” ha detto il presidente e CEO di MIT, Jim Strike. “E’ stato molto emozionante lavorare con un leader mondiale come Trek per aiutarlo a diventare la prima casa nel mondo del ciclismo a riciclare la fibra di carbonio.” Durante il processo produttivo, Trek raccoglie avanzi di lavorazione, parti che non rispettano gli standards e li combina con telai selezionati da sostituire in garanzia per poi mandare tutto a MIT. La fibra così recuperata viene usata in applicazioni che richiedono...

Continua a leggere