Automobilista condannato ad almeno 40 anni per aver investito ed ucciso 5 ciclisti

Automobilista condannato ad almeno 40 anni per aver investito ed ucciso 5 ciclisti

12/06/2018
Whatsapp
12/06/2018

[et_pb_section fb_built=”1″ admin_label=”section” _builder_version=”3.0.47″][et_pb_row admin_label=”row” _builder_version=”3.0.47″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.0.47″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text admin_label=”Text” _builder_version=”3.0.47″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”]

Charles Pickett Jr., 52, anni, è stato condannato dal tribunale della contea di Kalamazoo, Michigan, USA, ad una durissima pena da un minimo di 40 sino a 75 anni di carcere per aver investito ed ucciso 5 ciclisti nel giugno 2016.

Pickett era sotto l’effetto di metamfetamine ed antidolorifici vari secondo le analisi del sangue eseguite dopo l’incidente (in questo video girato sull’ambulanza dopo lo scontro si può vedere in che condizioni fosse). Viaggiava ad una velocità di 93kmh in una zona dove il divieto è di 56kmh, ed ha frenato solo dopo aver investito il primo ciclista. Secondo testimoni già prima aveva evitato per poco altre collisioni con veicoli. La sua corsa si è fermata dopo aver centrato un gruppo di ciclisti in un’uscita di gruppo. Oltre ai 5 deceduti, 4 hanno riportato lesioni gravi ed irreversibili.

Pickett non potrà beneficiare della condizionale prima dell’età di 90 anni.

 

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]