Come funziona il bonus bici: la guida pratica

Come funziona il bonus bici: la guida pratica

25/05/2020
Whatsapp
25/05/2020

C’è grande confusione riguardo a come funzioni il bonus bici, lo vedo ogni giorno in negozio, dove siamo letteralmente presi d’assalto da gente che vuole acquistare una bicicletta.

Andiamo a vedere nel dettaglio chi ne ha diritto e come si fa ad ottenerlo.

In collaborazione con Bike Lab Torino. Iscriviti al nostro canale Youtube!

 

Commenti

  1. Petgold969:

    è anche vero che se ci saranno i fondi quelli che non aderiranno saranno fortemente penalizzati rispetto a chi non aderisce.
    Dovessi comperare la classica E-bike da citta da 1000€ chi non andrebbe dove la paga meno della metà? o-o
    1) tieni presente tutte quelle che stanno già vendendo adesso. Sono tante tante. Da Sportler a Bolzano, tempi di attesa 1 settimana se ce la hanno disponibile ma te la devono preparare.
    2) quelli che non aderiscono non devono anticipare nulla e non rischiano di non rivederli o di rivederli chissà quando. (ho giust'appunto riportato l'intendimento e la testimonianza di un grosso negozio di riferimento della mia zona).
    Tieni presente che per loro, pagare le bici al fornitore ora per riavere i soldi chissà quando, li esponi per il tempo intercorrente a uno scoperto finanziario non indifferente se vendono tanto, che non vale la pena sostenere e rischiare se vendono poco.
    Secondo me, fingi che vendano 20 bici con bonus totale 500 euro (prezzo bici da 835 euro circa in su) totale 10.000 euro, più un altro tot diciamo altre 20 dai, con bonus 300 (prezzo bici 500 euro) totale 6000 euro + i 10.000 di prima. Quanti negozianti possono andare con uno scoperto di 16.000 euro (ammesso che vendano solo 40 bici) per molti mesi?
    Secondo me è veramente un nosense. Bastava usare il portale per il rimborso al cliente. Lo scoperto era ripartito sul cliente e il venditore non aveva motivo di ammortizzare lo scoperto alzando il prezzo (io venditore lo farei e che diamine).
  2. che sia fatto male non lo nego... è assurdo (ma qui entriamo nell'assurdità dell'esistenza della provincia stessa) che chi abita a 15km da milano ma sia in provincia di monza non possa utilizzare il bonus per prendere una bici ed evitare di prendere il treno che negli orari di punta farebbe inorridire i treni diretti ad auswicz (è scritto sbagliato ma non so come si scrive) e ti parlo solo della situazione che io ho vissuto per anni personalmente mentre in altri capoluoghi di provincia a caso dove i mezzi non sono mai pieni perchè le città sono piccole si possa usufruire del bonus e far comprare la bici della domenica alle persone.

    è che secondo me non c'è nulla di anticostituzionale nel decreto (come hai detto pure tu)
  3. samuelgol:


    Riguardo a chi ha acquistato con scontrino non fa altro che richiedere una fattura nominativa che richiami lo scontrino già emesso.

    Se lo scontrino è già contabilizzato non credo sia fattibile.