News #caduta

Frattura del polso per Vincenzo Nibali

Frattura del polso per Vincenzo Nibali

Piergiorgio Sbrissa, 14/04/2021

Vincenzo Nibali, 36enne corridore siciliano della Trek-Segafredo, era tornato l’altro ieri a casa dal ritiro in altura alle Canarie, sul Teide, ma stamattina è caduto in allenamento accusando un dolore al polso destro. Dopo accertamenti all’ospedale di Lugano è stata diagnosticata la frattura. Domani mattina sarà operato.

Avrebbe dovuto partecipare al Tour of the Alps (19-23 aprile), alla Liegi-Bastogne-Liegi e successivamente al Giro d’Italia. Solo dopo l’operazione di domani si saprà se parteciperà al Giro d’Italia o meno.

Commenti

  1. samuelgol:

    Non ha scalzato nulla. Il dominatore era Doohan e si è ritirato lui lasciandoli la miglior moto e la miglior squadra (che se la è portata in blocco alla Yamaha). Diciamo un colpo di fortuna che lo ha aiutato non poco.


    Quello è stato il suo vero successo maggiore più che i campionati vinti con una Honda che andava da sola tanto era migliore delle altre.


    Quelli sono semplicemente personaggi che al suo contrario hanno smesso quando hanno capito che non era aria o non era più aria. Peraltro, Lorenzo lo ha quasi sempre bastonato a parità di moto. Ha vinto 4 mondiali Lorenzo con la moto con cui Valentino ne ha vinti zero.


    Agostini ne ha vinti 15. Non è una sua colpa se si correva in più categorie, ma in più categorie ci correvano tutti i suoi avversari volendo, ma 15 li ha vinti lui.


    Il suo problema potrebbe essere il recupero fisico. Di testa non ci salta. Uno che vince 8 mondiali a 26 anni, di cui 6 in motoGP, incluso quello all'esordio, non è uno che salta di testa, uno Stoner qualsiasi.
    Marquez è (sarà?) proprio un altro livello. Un marziano proprio. Lo dimostra il rendimento di chi aveva la sua stessa moto.


    Certo che ci si può reinventare. Tu ritieni che Nibali abbia una qualche chance in una qualsiasi gara importante?
    Si cita Gilbert perchè è la classica eccezione che conferma la regola.


    Tutto quel che vuoi. Dietro ci sono tante cose. Ma non venirmi a spiegare un penultimo posto in griglia o un 16 in gara con la gomma che scivola, perchè allora penso che mi vuoi prendere per co....ne.
    E non spiegarmi nemmeno che su Piancavallo hai fatto lo stesso tempo di 3 anni fa, perchè pure le mattonelle sanno che due salite, prese a distanza di 3 anni, non sono un paragone probante se non si analizza clima, dinamica di gara quel giorno, lunghezza della tappa, tappe precedenti e successive ecc.ecc..


    Continuerà a fare l'amico di sine die....non sa fare altro.
    Secondo me nelle gare di un giorno in cui serve avere intuito e un po' di fantasia qualcosa può fare. Olimpiadi, mondiali, qualche classica. Per i grandi giri è evidente dai numeri che Trek debba trovare un altro capitano
    Poi chissà, un risultato a Tokio potrebbe anche indurlo a smettere
  2. Corvo Torvo:

    Secondo me nelle gare di un giorno in cui serve avere intuito e un po' di fantasia qualcosa può fare. Olimpiadi, mondiali, qualche classica. Per i grandi giri è evidente dai numeri che Trek debba trovare un altro capitano
    Poi chissà, un risultato a Tokio potrebbe anche indurlo a smettere
    Sicuramente le gare di un giorno sfuggono ai valori in campo e quindi può starci la vittoria di chiunque, figuriamoci di un Nibali che comunque non è l'ultimo arrivato. Se ha vinto una Sanremo, che non è una gara nelle sue corde, a maggior ragione potrebbe fare il colpo gobbo in una gara più adatta...però la conditio sine qua non è che non sia una gara controllata e bloccata che fa emergere i valori.
    Al mondiale non credo però. Non è mai, almeno negli ultimi anni, una gara così matta.
  3. Corvo Torvo:

    ........l'ultimo mondiale di Lorenzo lo abbiamo visto tutti
    Io ho visto un mondiale vinto da uno (Lorenzo) che ha vinto più gare (7) del suo diretto avversario (4), il quale conscio della sua inferiorità, ha provato a vincere fuori dalla pista scagliandosi immotivatamente e scompostamente contro uno più forte di lui (Marquez) che solo per circostanze che possono accadere nello sport, (pur avendo vinto pure lui più gare di Rossi cioè 5) non era in testa al mondiale come nei 2 anni prima e nei 4 dopo e questo, si è fatto rodere il chiccherone e gliela ha fatta pagare. Accade anche nel ciclismo. Se ti fai amici in gruppo ti tornano utili, se ti fai nemici ti corrono contro. Non capisco lo scandalo se accade nella moto. Forse perchè è coinvolto un italiano? Se sei il più forte fai il Texano della situazione, se non lo sei e vuoi farlo ci sbatti il muso....come accaduto a lui.
    Corvo Torvo:

    Rossi, Lorenzo o Marquez con questa formula ne avrebbero vinti altro che 15
    Può darsi di si, come di no, ognuno corre nella sua epoca con le sue regole. Ma se qualcuno mi dice che Rossi è l'unico che ha vinto in 4 classi differenti (magari perchè è l'unico che ha vissuto il passaggio da 500 a Moto GP, non credo che avrebbero avuto analogo problema Lorenzo, Marquez, Doohan ecc.) allora non mi si può dire "quello ha vinto 15 mondiali perchè correva in più classi contemporaneamente".
    Agostini era un campione assoluto e basta.

    Corvo Torvo:

    Marquez è già leggenda ed è in grado di superare Rossi. Per me le due carriere potrebbero alla fine essere equivalenti considerato che lui non si è mai rimesso in gioco cambiando team
    Non lo ha fatto sinora, ma i fatti hanno anche dimostrato che ha vinto, anzi stravinto, con moto palesemente non migliore di quelle dei suoi avversari. Rossi può dirlo? Ha avuto il merito di rendere da subito migliore la Yamaha quando ci è passato (portandosi la squadra Honda al completo) questo si, ha avuto il merito di vincere con continuità e di stare davanti con continuità ai suoi compagni di squadra (sino ad un certo punto).