Frattura del polso per Vincenzo Nibali

Frattura del polso per Vincenzo Nibali


Piergiorgio Sbrissa, 14/04/2021

Vincenzo Nibali, 36enne corridore siciliano della Trek-Segafredo, era tornato l’altro ieri a casa dal ritiro in altura alle Canarie, sul Teide, ma stamattina è caduto in allenamento accusando un dolore al polso destro. Dopo accertamenti all’ospedale di Lugano è stata diagnosticata la frattura. Domani mattina sarà operato.

Avrebbe dovuto partecipare al Tour of the Alps (19-23 aprile), alla Liegi-Bastogne-Liegi e successivamente al Giro d’Italia. Solo dopo l’operazione di domani si saprà se parteciperà al Giro d’Italia o meno.

Commenti

  1. andry96:

    Sicuramente non lo fanno solo per soldi ma immagino anche per amore dello sport che fanno

    Bisognerebbe magari anche sapere quali sono gli impegni presi. Ad esempio i vari contratti di sponsorizzazione che hanno, la loro durata e gli sbocchi successivi, quali sono e come sono.
    Fare il professionista è per definizione "correre per soldi", e quanti ne hai o non ne hai vuol dire niente.
    Bisogna vedere come uno ha impostato la propria vita a livello di tenore e altre cosucce.
    Quando smetti di correre il "cash flow" in entrata va a zero immediatamente. A meno appunto che uno non abbia pianificato qualcosa. E questo qualcosa varia dall'andare a montare gazebi per la ditta di bici se sei un signor nessuno a fare molto altro se sei un campione, ma è quasi sempre nell'ambiente, quindi il perché uno fa un anno in più o in meno non è legato alla passione o al fatto che "tanto vive comodo" perché l'anno prima ha guadagnato tot, ma proprio perché magari sta creandosi degli sbocchi successivi, e per farlo magari serve proprio cash sicuro per tot tempo.

    E questo senza contare tutti i retroscena di società per farsi pagare (uno del calibro di Nibali non ha la busta paga come un impiegato delle poste), la loro localizzazione geografica, accordi con agenti, etc.etc. Idem ancora per la residenza e quello che comporta.

    Figurarsi ancora di più per gente che muove centinaia di milioni come i Rossi & c.
    Ridurre tutto a "eh, ma tanto vive bene lo stesso perché ne ha" è un tantinello riduttivo. A certi livelli ci sono n persone che vivono con quello che fa 1, quindi i vincoli sono tanti.
  2. Luca38:

    Per Rossi non è colpa sua se non vince più, era la Ducati che non andava, poi la Yamaha finché gli altri con la Yamaha non hanno iniziato a vincere, poi colpa delle gomme, quest'anno sarà colpa che non ha i pezzi della ufficiali, per me è come tanti che hanno paura di smettere e vanno avanti per inerzia, nel 2022 ci sarà la sua VR46 in MotoGP giusto ?! Vuoi non si tenga una moto per lui ?
    Io non dico che deve smettere, a me che corra o no cambia nulla, mi fa sorridere e tanto che trovi fuori sempre nuove scuse e mai abbia detto la verità, sono vecchio e lento, punto.

    Nibali ha guadagnato molto meno di Rossi, economicamente ci sta che continui anche perché non ha il rischio di cadere ai 350kmh.

    Invece ... Ma froome ha già iniziato la stagione ?!?
    Ma che corse ?!?
    Mai visto, mai nominato qua.
    Froome è a testare il motore nuovo
  3. Corvo Torvo:

    Cancellara però durante il legame con Trek qualcosa ha portato a casa. Nibali e Contador nulla, stessa cosa Porte che è tornato a fare il gregario
    Per me nelle gare di un giorno Nibali può fare ancora bene, ha anche l'intuizione e la fantasia che servono. Certo non al mondiale 2021... Ma le occasioni ci sono.
    Beh Porte un podio al Tour in Trek l ha fatto....non è proprio un risultatino (dietro a due mostri x altro)...anche xchè Porte più di quello non credo possa fare, un podio al Tour x lui è il massimo risultato....Vincenzo ci ha corso solo un anno tra l altro molto particolare e ovviamente a fine carriera....Contador solo l ultimo mi pare...