Froome deve operarsi ancora prima di tornare in gara

Froome deve operarsi ancora prima di tornare in gara

28/10/2019
Whatsapp
28/10/2019

Chris Froome ha ri-assaggiato il sapore del pedalare in gruppo al criterium di Saitama nei giorni, scorsi. Chiamarla gara sarebbe un po’ troppo visto che si tratta si una esibizione di 59,5km ben pagata per i protagonisti degli eventi ASO della stagione.

È lo stesso Froome, zoppicante, a chiarire però che il cammino verso un pieno recupero è ancora in salita dopo l’infortunio avvenuto allo corso Dauphiné (fratture multiple del femore, anca e gomito destro, di una vertebra cervicale, costole, ed un pneumotorace):

Sono in una posizione estremamente fortunata essendo già a questo punto tornato in sella [ma]...ho auto un incidente con ferite orrende e devo sottopormi ad un’altra operazione chirurgica  per rimuovere i fissaggi in metallo nella mia anca e gomito.

Al momento sono capace di salire in sella e pedalare, ma non di gareggiare in gruppo. Se devo seguire i cambi di ritmo o le accelerazioni fuori dalle curve non sono capace di tenere il ritmo. Devo ancora migliorare la mia forza per raggiungere quel livello“.

Froome infatti ha partecipato alla “cronometro a squadre” di 3,1km a Saitama assieme ai compagni Johnatan Castroviejo e Egan Bernal, ma ha ammesso che questi non hanno forzato per non metterlo in difficoltà.

“Per il momento in termini di ripartizione della potenza sono sempre al 35% per la gamba destra e 65% alla gamba sinistra . L’obiettivo è raggiungere il prima possibile il 50-50%. Pertanto la cosa più importante per me è riacqusitare  la forza che ho perduto nella gamba rotta facendo ginnastica, per il resto…”

“Forse non ritroverò mai il mio livello precedente, ma mi dico anche che sono capace di tornare ed anche di tornare più forte…”

 

 

Commenti

  1. Bertoglio:

    ...non mollare dopo un botto come il suo è già una vittoria...Forza Chris !!!Tornerai il frullatore che sei !!!
    ha rischiato più grosso della carriera.

    il fatto che sia in giro a kermesse mi fa pensare un po' male per la stagione 2020.
  2. Dopo il botto tremendo al Tour di 3 anni fa, davo Valverde per irrimediabilmente compromesso. Mi ha bellamente smentito.
    Per Froome sono altrettanto pessimista. Gli auguro di smentirmi a sua volta.
  3. “Forse non ritroverò mai il mio livello precedente, ma mi dico anche che sono capace di tornare ed anche di tornare più forte…”
    ...basta mettere un motore più potente nella bici!