Giro 2015: Domani è il giorno del Mortirolo

Giro 2015: Domani è il giorno del Mortirolo

25/05/2015
Whatsapp
25/05/2015

572d8c44-c5e5-4906-8fb7-deadea5b111a

Madonna di Campiglio, 25 maggio 2015 – Il Giro d’Italia 2015 ha vissuto oggi la sua seconda giornata di riposo a Madonna di Campiglio. Nell’occasione si sono tenute varie conferenze stampa delle squadre e la presentazione del libro di Carmine Castellano.

Alla conferenza stampa dell’Astana Pro Team, Fabio Aru ha commentato la tappa di domani e in particolare la salita del Mortirolo, che verrà cronometrata: “Il Mortirolo è la leggenda. L’ho fatto solo una volta da quel versante in allenamento, mai in corsa. E poi c’è l’incognita che viene dopo il giorno di riposo. È una salita lunga e durissima.”

Carmine Castellano ha voluto commentare il proprio libro: “Si tratta di un libro in cui ho voluto raccontare soprattuto alcuni aneddoti che ho vissuto nei miei molti anni al Giro e che molti non conoscono.”

La corsa riprenderà domani con la sedicesima tappa, Pinzolo – Aprica (174km).

T15_MadonnaDC_2_alt

PERCORSO TAPPA 16

Tappa di alta montagna. Si superano cinque GPM e 4.500m di dislivello nel corso della tappa. Si parte in salita da Pinzolo per superare il Campo Carlo Magno (in gran parte è la salita del giorno precedente), discesa veloce su Dimaro e quindi salita al Passo del Tonale. Discesa su Ponte di Legno e Edolo e quindi prima ascesa ad Aprica attraverso il paese di Santicolo (pendenze attorno al 15% nel primo tratto). Dopo Corteno Golgi di rientra sulla SS39 e si passa una prima volta sul traguardo. Discesa ampia e veloce nella prima parte, poi più stretta e tecnica fino a Stazzona. Passaggio pianeggiante (l’unico della tappa) attraverso Tirano per affrontare quindi il Mortirolo dal versante classico di Mazzo di Valtellina (con i 6km centrali al 12,2% e punte del 18%). Discesa tecnica (e a carreggiata ristretta nella prima parte) fino a Monno e a seguire fino a Edolo dove si affrontano una seconda volta i 14km che portano a Aprica.

Ultimi km

Strada interamente in salita con pendenze notevoli tra Edolo e Santicolo (max 15%) e che poi scemano man mano che ci si avvicina all’arrivo passando dal 5% ai 5km fino ad arrivare a pendenze inferiori al 2% negli ultimi 500m. Larghezza della sede stradale all’arrivo 7,5m, pavimentazione in asfalto in leggera salita.

Accesso al Passo del Mortirolo (da Mazzo di Valtellina)

L’accesso ai veicoli non accreditati sarà consentito fino alle ore 20.00 di lunedì 25 maggio.

Tutte le categorie di accreditati potranno accedere dalla località Mazzo di Valtellina, fino alle ore 13.00 di martedì 26 maggio. 

A partire dalle ore 13.00, l’accesso sarà consentito esclusivamente alle auto aventi funzioni in gara (targa rosa e targa verde) e alle autovetture di appoggio dei gruppi sportivi (targa gialla).

 

L’accesso dalla SS 42 (versante di Monno) sarà interdetto a tutte le categorie di accreditati (e non accreditati) a partire dalle ore 8.00 di martedì 26 maggio.