Giro 2022: Mathieu Van der Poel vince la prima tappa ed è la prima maglia rosa

Giro 2022: Mathieu Van der Poel vince la prima tappa ed è la prima maglia rosa

Piergiorgio Sbrissa, 06/05/2022

Visegrád, 6 maggio 2022 – [Comunicato stampa]– Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix) ha vinto la prima tappa del 105^ Giro d’Italia, la Budapest-Visegrád di 195 km e conquista la prima Maglia Rosa di leader della classifica generale.

MvdP

Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Biniam Girmay (Intermarchè-Wanty-Gobert Matériaux) e Pello Bilbao Lopez de Armentia (Bahrain Victorious).

RISULTATO DI TAPPA
1 – Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix)  – 195 km in 4h35’28’’, alla media di 42.473 km/h
2 – Biniam Girmay (Intermarchè-Wanty-Gobert Matériaux) s.t.
3 – Pello Bilbao Lopez de Armentia (Bahrain Victorious) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix)
2 – Biniam Girmay (Intermarchè-Wanty-Gobert Matériaux) a 4″
3 – Pello Bilbao Lopez de Armentia (Bahrain Victorious) a 6″
LE MAGLIE UFFICIALI
Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono prodotte con tessuti SITIP e disegnate da CASTELLI.
MvdP
  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel – Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix)
  • Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy – Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo – Biniam Girmay (Intermarchè-Wanty-Gobert Matériaux)

Commenti

  1. Comunque, il fatto che tra i primi ci fosse di tutto, tra puncheurs, velocisti puri, e scalatori (Bilbao terzo), fa capire come fosse imprevedibile il finale, e scelta azzeccata la salita. Certo che forse non c’era bisogno delle centinaia di km soporiferi prima.
  2. Doctor Speck:

    [MEDIA=twitter]1522597457741373441[/MEDIA]

    Io lo squalificherei… :o
    Ma ormai lo sappiamo. Per andare come i questi campioni, non basta vestirsi come loro e comprare le stesse bici. Bisogna anche mangiare come un pro :)