Giro 2022: Ribaltone Hindley nel giorno perfetto di Covi

11

Marmolada (Passo Fedaia), 28 maggio 2022 – Alessandro Covi (UAE Team Emirates) ha vinto la ventesima tappa del 105^ Giro d’Italia, la Belluno-Marmolada (Passo Fedaia) di 168km.


Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Domen Novak (Bahrain Victorious) e Giulio Ciccone (Trek-Segafredo).

Jai Hindley (Bora-Hansgrohe) è la nuova Maglia Rosa.

RISULTATO DI TAPPA
1 – Alessandro Covi (UAE Team Emirates) – 168 km in 4h46’34’’, alla media di 35.175 km/h
2 – Domen Novak (Bahrain Victorious) a 32″
3 – Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) a 37″

CLASSIFICA GENERALE
1 – Jai Hindley (Bora-Hansgrohe)
2 – Richard Carapaz (Ineos Grenadiers) a 1’25”
3 – Mikel Landa Meana (Bahrain Victorious) a 1’51”

LE MAGLIE UFFICIALI
Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono prodotte con tessuti SITIP e disegnate da CASTELLI.

  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel – Jai Hindley (Bora-Hansgrohe)
  • Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy – Arnaud Démare (Groupama-FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Koen Bouwman (Jumbo-Visma)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo – Juan Pedro Lopez (Trek – Segafredo)

Pochi secondi dopo aver attraversato il traguardo, il vincitore Alessandro Covi (UAE Team Emirates) ha dichiarato: “Sono andato vicino a vincere una tappa l’anno scorso in due occasioni. Puntavo a sbloccarmi ma sono venuto qua al Giro d’Italia principalmente per aiutare Joao Almeida che purtroppo ha lasciato la corsa. Oggi era una buona opportunità, ho attaccato da lontano perchè non sono uno scalatore puro. Sull’ultima salita mi sono difeso ed è fantastico, sia per me che per il team, riuscire a vincere una tappa su queste montagne mitiche.”

La Maglia Rosa Jai Hindley (Bora-Hansgrohe), subito dopo l’arrivo, ha detto: “Sapevo che questa tappa così difficile sarebbe stata cruciale e che se avessi avuto la gamba giusta avrei potuto fare la differenza. Abbiamo risparmiato le energie per oggi e il piano ha funzionato perfettamente. Avevamo Lenny Kamna davanti e mi è stato di grande aiuto quando lo abbiamo ripreso. E’ stata una giornata epica. E’ difficile dire come andrà la cronometro, soprattutto al termine di una corsa di tre settimane, ma darò tutto per tenere la Maglia Rosa.”

Commenti

  1. Bravissimo Covi.
    Vincenzo ripensaci.
    Formolo un gran signore con la maglia rosa.
    Hindley mi piace.
    Landa scoppiato troppo presto.
    Carapaz crisi inaspettata?
    Bora/Kamna molto intelligenti (e con gambe).
    Pozzovivo che gli capita l'impossibile ma resiste.
    Tifosi abbastanza educati ma si può/deve fare di più.
    Io che resto a casa per paura della pioggia (che poi non cade una goccia) ma mi godo una signora tappa alla televisione.
    Fine.
  2. longjnes:

    gli unici che ci hano capito poco sono i commentatori Rai, borgato in primis che hanno criticato la bahrein per aver tirato la tappa.
    La bahrein ha fatto bene a fare corsa dura(per quello che potevano). se avessero lasciato iniziativa a ineos, carapaz sarebbe arrivato a passeggio fin sotto la marmolada e probabilmente non sarebbe successo quello che è successo. tra l'altro anche landa è riuscito a superare carapaz probabilmente non nella sua migliore giornata.
    grande Covi, davvero bravo, sia per il coraggio, per la forza, la solidità di non andare nel panico al ritorno di Dovak. Padrone della situazione e della tappa.
    Per la precisione Borgato non capiva il ritirare della Barheim prima delle salite.
    Poi sulle salite era d'accordo sulla strategia della Barheim.
Articolo precedente

Giro 2022: Bouwman, Azzurro intenso

Articolo successivo

Jai Hindley ha vinto il 105^ Giro d’Italia, Matteo Sobrero vince la crono finale di Verona

Gli ultimi articoli in News

Attenzione ai siti fake

Nelle ultime settimane sono apparsi online dei falsi siti web creati da truffatori desiderosi di fare…