Giro al via. I favoriti?

Giro al via. I favoriti?

03/05/2013
Whatsapp
03/05/2013

Ormai il Giro d’Italia 2013 ha i motori caldi e tutto è pronto per il via da Napoli.

Galibier, Stelvio, Gavia e Tre cime di Lavaredo il piatto forte del percorso, ma anche la temutissima (o attesissima) cronometro di 55km di Gabicce Mare, dove la classifica potrebbe prendere la sua prima fisionomia stabile. Ed infine la cronoscalata Mori-Polsa il 23 Maggio: 20km al 5% medi, ma con il 6,8% medio negli ultimi 6km. Cronoscalata che arriva proprio prima delle ultime tappone alpine.

I favoriti più evidenti sono due, Wiggins e Nibali, ma con parecchie “mine vaganti” nel gruppo:

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=62377&s=576&uid=1850[/img]

Bradley Wiggins (Sky): dopo una stagione perfetta l’anno scorso, quest anno non ha ancora vinto niente, facendo una preparazione completamente mirata al Giro. La Sky in gran forza al suo servizio. La sua ricetta sembra essere pronta: annichilire gli avversari nella crono di Gabicce e poi tenere in montagna. Tutto così scontato? Forse troppo.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=62372&s=576&uid=1850[/img]

Vincenzo Nibali (Astana): Quest anno sembra in gran forma, avendo già in bacheca Giro del Trentino ed una Tirreno-Adriatico “di lusso” vinta davanti Froome e Contador. La squadra sembra poterlo supportare bene, in particolare in montagna con Fabio Aru. E soprattutto gioca in casa. I 55km di Gabicce però probabilmente li teme parecchio.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=62370&s=576&uid=1850[/img]

Ryder Hesjedal (Garmin): il campione in carica. Quest anno sarà più sorvegliato, ma dopo il Giro vinto l’anno scorso non ha fatto vedere grandi cose. A parte un ottimo attacco alla Liegi. Le statistiche poi non gli sono favorevoli visto che le ultime due “doppiette” sono di Indurain (1992-1993) e Merckx (-addirittura tripletta- 72-’73-’74).

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=62373&s=576&uid=1850[/img]

Cadel Evans (BMC): E’ il capitano di uno squadrone, che quest anno però fatica un po’ nei risultati. A 36 anni potrà ancora dire la sua? O la sua partecipazione al Giro è semplicemente il segnale che la BMC punta tutto su Van Garderen al Tour? Lui dice che è al Giro per preparare il Tour…

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=62376&s=576&uid=1850[/img]

Robert Gesink (Blanco): Il capitano del Team Blanco, eterna promessa dei grandi giri degli ultimi anni. A 26 anni però pare ancora acerbo e finora ha raccolto solo un 6° posto alla Vuelta. Lui dice che punta alla top 5.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=62369&s=576&uid=1850[/img]

Samuel Sanchez (Euskatel): il primo della lunga lista di outsider che potrebbero regalare la sorpresa. 36 anni, 7 volte nei primi 10 a Vuelta e Tour.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=62371&s=576&uid=1850[/img]

Michele Scarponi (Lampre): Già vincitore del Giro, 4° l’anno scorso, quest anno sembra davvero “in palla”. 3° al Tour di Catalogna (davanti Wiggins e Gesink), 5° alla Liegi. Nelle cronometro però potrebbe pagare davvero molto.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=62374&s=576&uid=1850[/img]

Domenico Pozzovivo (AG2R): lo scalatore 30enne di Policoro ha fatto un 8° posto l’anno scorso al Giro in una squadra Continental (Colnago). Quest anno potrà contare su una squadra di ottimo livello e su una buona forma. A cronometro potrebbe essere demolito, ma in montagna tutto può accadere…

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=62375&s=576&uid=1850[/img]

Sergio Henao e Rigoberto Huran (Sky): Se Wiggins dovesse fallire in qualche modo il team Sky ha un “piano di B” di gran lusso, visto che i due scalatori colombiani gregari di Wiggins l’anno scorso al Giro hanno fatto 9° e 7°.

Per voi?