[Giro] Pozzovivo scatta, gli altri possono solo guardare.

[Giro] Pozzovivo scatta, gli altri possono solo guardare.

13/05/2012
Whatsapp
13/05/2012

E’ bastato uno scatto secco a 6km dalla conclusione e nessuno degli altri uomini di classifica ha avuto la forza, o la voglia, di seguirlo.
Cosi Domenico Pozzovivo ha vinto l’ 8a tappa di questo Giro, con l’ arrivo in quota a Lago Laceno.
A sorprendere non è stata solo la bravura in salita del piccolo scalatore Lucano, ma anche come è riuscito a gestire gli ultimi 4km di falsopiano fino all’ arrivo, riuscendo a resistere al ritorno del gruppetto dei migliori.
L’ unico corridore che ha provato a seguirlo è stato Benat Intxausti, uomo di classifica della Movistar, che però ha accusato un distacco di 23”, anticipando il gruppo di soli 4”.
Al 3° posto si è piazzato Joaquin Rodrguez, che ha regolato in volata De Gent e Cataldo.

Giornata complicata per la maglia Rosa, che ha dovuto spendere energie preziose per rientrare dopo una foratura, trovandosi un po’ al gancio nel finale, riuscendo però a mantenere la maglia.
Gli altri big si sono guardati senza muoversi, con la Liquigas di Ivan Basso a dettare il ritmo sulla salita finale.

1 Domenico Pozzovivo (Ita) Colnago – CSF Inox 6:06:05
2 Benat Intxausti Elorriaga (Spa) Movistar Team 0:00:23
3 Joaquim Rodriguez Oliver (Spa) Katusha Team 0:00:27
4 Thomas De Gendt (Bel) Vacansoleil-DCM Pro Cycling Team
5 Dario Cataldo (Ita) Omega Pharma-Quickstep
6 Damiano Caruso (Ita) Liquigas-Cannondale
7 Gianluca Brambilla (Ita) Colnago – CSF Inox
8 Bartosz Huzarski (Pol) Team NetApp
9 José Rujano Guillen (Ven) Androni Giocattoli
10 John Gadret (Fra) AG2R La Mondiale

Domani il gruppo affronterà la 9a tappa, che sulla carta sarà per velocisti, anche se dopo tre tappe dure, qualche fuga potrebbe prendere il largo.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO