Moto sempre loro. Nella tappa odierna con finale sul Blockhaus, vinta da Nairo Quintana, protagonista in negativo una moto della polizia che si è fermata a bordo strada con il gruppo che sopraggiungeva a forte velocità. Wilco Kelderman (Sunweb) per non urtare la motocicletta ha stretto verso il centro strada andando a toccare altri corridori ed innescando una caduta di gruppo che ha coinvolto lui stesso (ritirato) ed in particolare Geraint Thomas e Mikel Landa (Sky). Nella caduta Thomas si è lussato la spalla destra che pero è subito rientrata. Nonostante il dolore e varie escoriazioni ha potuto continuare. Anche Adam Yates (Orica-Scott) è è andato a terra. Solo qualche escoriazione per lui, ma bici rotta. Nel complesso ben 3 pretendenti al podio messi fuorigioco da questo episodio.

Calde le polemiche a fine tappa, sia per l’improvvido comportamento del poliziotto motociclista, sia per quello della Movistar, che nel momento della caduta stava tirando in testa al gruppo, ed ha continuato a farlo a tutto gas, nonostante mancassero 15km all’arrivo e, come ammesso da Quintana, sapessero della caduta. In particolare accuse di comportamento poco corretto della Movistar da parte della Orica-Scott.

Ha stemperato le polemiche Geraint Thomas, che dimostrando una disponibilità fuori dal comune a fine tappa, concedendosi alle interviste, ha dichiarato che non rimprovera la Movistar, che stava tirando già da un pezzo.

vGSwt1n6

Peccato che per episodi del genere venga messa a repentaglio la sicurezza dei corridori ed alcuni di loro vedano frustrate le ambizioni di un’intera stagione.