Harm Vanhoucke aggredito durante un’uscita

Harm Vanhoucke aggredito durante un’uscita

22/03/2020
Whatsapp
22/03/2020

Harm Vanhoucke (Lotto-Soudal) è stato aggredito durante un’uscita di allenamento. Il 22enne si trovava nei pressi di Aalbeke, in Belgio (dove non ci sono divieti di uscire in bici, in particolare per i pro) quando un van nero lo ha stretto costringendolo a fermarsi. Poi il guidatore, un uomo sulla quarantina, è sceso con fare aggressivo secondo la ricostruzione di Vanhoucke. Alla richiesta di non avvicinarsi l’uomo ha dato due pugni ed una pedata al ciclista, per poi andarsene.

Commenti

  1. comincio a sostenere che alla violenza bisogna rispondere con la ferocia, se l'energumeno fosse stato colpito da teiser o come cavolo si scrivew avrebbe ammosciato le orecchie.
    armiamoci contro gli stronzi
    basta , le parole non bastano più
    nella giungla la gazzella non parlamenta con il leone ...
  2. matteooooo:

    Su altri siti leggo:
    "La ricostruzione fatta dall’atleta vede Vanhoucke trovarsi in una strada stretta a far da “tappo” al passaggio di un furgone nero. L’autista, spazientito, ha investito il ciclista, dopodiché, non pago del gesto, è sceso dall’auto ed ha cominciato a prendere a pugni in faccia il giovane belga, per poi scappare via. "

    Boh cmq massima solidarietà a Harm.
    Ah beh.....messa così allora tutta un altra storia, hai ragione! Si tratta di imbecille comune....non da coronavirus....