La Lampre lascia il MPCC

La Lampre lascia il MPCC

10/03/2015
Whatsapp
10/03/2015

bettiniphoto_0176193_1_full_1_670

In seguito alla positività di Diego Ulissi la Lampre-Merida sarebbe stata tenuta ad un provvedimento nei confronti del corridore secondo il regolamento interno del movimento per un ciclismo credibile (MPCC) di cui era membro.

La squadra di Ulissi ha però rilasciato un comunicato stampa in cui fa sapere che esce dal MPCC vista l’impossibilità di ottemperare al regolamento del MPCC licenziando il corridore. Le motivazioni addotte sono il regolamento UCI e il codice del diritto del lavoro.

In realtà il regolamento MPCC non sembra chiarissimo su questo punto, in quanto questo prevede che non possano essere ingaggiati nuovi corridori che siano stati squalificati per più di 6 mesi per almeno due anni dal termine dello stop.

Ulissi però era già nell’organico della Lampre prima della squalifica quindi il regolamento in questo caso non si dovrebbe applicare, e quantomeno pone un grosso problema al team, perché la rescissione del contratto porterebbe facilmente ad un contenzioso col corridore stesso, non facendo il regolamento MPCC testo in sede giuridica.

Presumibilmente il MPCC si aspettava però un’autosospensione da parte della Lampre più che il licenziamento di Ulissi. Ma questo non è dato sapere, visto che Roger Legeay, presidente MPCC, non ha risposto alle nostre domande in merito.

Diego Ulissi parteciperà pertanto alla prossima Vuelta Pais Vasco.