La nuova Rose X-Lite 6

La nuova Rose X-Lite 6

17/01/2018
Whatsapp
17/01/2018

Nel Bike Town di Bocholt, paese sede di Rose Bikes, abbiamo assistito alla presentazione della nuova X-Lite 6 , il modello top di gamma della casa tedesca. Con l’occasione è stata presentato anche il nuovo logo e la nuova grafica che si troverà sulle nuove bici da oggi in poi.

Ovviamente lo scopo nel progettare questa bici, ammiraglia della gamma Rose, è stato quello di fornire una bici bilanciata rispetto i temi importanti oggi, come aerodinamica, comfort, rigidità ed estetica. Il primo passo è stata la ricerca aerodinamica, per cui ogni tubo è stato disegnato grazie a programmi FEM, quindi realizzati dei prototipi 3D testati in galleria del vento ed infine testata la bici intera con ruote differenti. Il risultato è stato raggiungere un coefficiente aerodinamico molto simile alla attuale CW, bici aero di Rose, con ruote Zipp 303, con un risparmio di 11W (a 45km/h) rispetto la precedente versione della X-Lite 2015.

In particolare hanno lavorato per integrare il passaggio cavi, avere una ridotta sezione frontale con un tubo sterzo rastremato e pendenti del carro sottili. Al momento non è pronto il manubrio integrato su cui stanno ancora lavorando, volendo offrire la maggior possibilità di regolazioni o scelte (reach,drop), come sui set combinati stem-manubrio non integrati.

La chiusura del reggisella è anch’essa integrata, sia per una questione aerodinamica che per un migliore impatto estetico.

Grande enfasi è stata data ad uno dei parametri più classici nella valutazione di una bici da corsa, il peso. Ovviamente curando anche la relativa rigidità, per offrire l’adeguata guidabilità.

Il peso del telaio, realizzato in carbonio T40 e T60 UHM e Ht, in versione Rim è di 760gr. La versione Disc pesa 790gr. La forcella Rim pesa 325gr, 365gr in versione Disc, taglia 50. In taglia 62, la più grande, i pesi salgono a 803gr e 841gr rispettivamente (per tutti i pesi vedere la foto della tabella sotto). La domanda sul perché delle due versioni è scontata, e la risposta è stata che “sicuramente i dischi sono il futuro, ma crediamo ancora nei freni tradizionali”.

Venendo alla rigidità, i numeri nudi e crudi dati sono di una rigidità di 100N/mm al tubo sterzo e 60N/mm al movimento centrale. Questi parametri sono stati mantenuti su ogni taglia, grazie ad un layup specifico.

Per il comfort hanno lavorato su tre punti: materiale ed arretramento del reggisella, geometria sloping e carro posteriore con attacco dei pendenti basso.

I prezzi sono super-aggressivi.

La versione X-Lite 4 Rim Ultegra, 6,8kg, partirà da 2299eu

X-Lite 4 Disc Ultegra Di2, 7,3kg, 3399eu

X-Lite 6 Disc eTap: 6,8kg, 5299eu

X-Lite 6 Rim DuraAce DI2 Custom (con powermeter Shimano): 9066eu