La Paris-Roubaix annullata

La Paris-Roubaix annullata

Piergiorgio Sbrissa, 09/10/2020

La Paris-Roubaix non si terrà nel 2020. In seguito allo stato di allerta massima a causa della pandemia di coronavirus della regione Métropole Européenne de Lille (MEL) proclamato ieri , l’organizzatore, Amaury Sport Organisation (ASO), ha annullato la corsa prevista il 25 ottobre, rimandandola quindi all’11 aprile 2021. Quest’anno si doveva tenere anche la prima edizione femminile della Roubaix, ma con ogni probabilità verrà annullata anche lei.

Christian Proudhomme, di ASO, ha dinhairato: “sento un’enorme tristezza perché la Paris-Roubaix è la più bella delle classiche e ci mancherà quest’anno. Creata nel 1896 è ancora qui, ed ha resistito a tutto, tranne che due guerre mondiali. Anche dall’altra parte del mondo ci parlano del Tour de France ovviamente, ma anche della Paris-Roubaix. È unna corsa di popolarità immensa. Non resta che dare appuntamento all’11 Aprile 2021“.

 

 

 

Commenti

  1. samuelgol:

    Qui urge una scelta importante.....o tutti a casa, ma tutti tutti, o ci affidiamo a Darwin. Così non è sotto controllo nulla. Il virus si sta allargando come un'onda sismica, viviamo di merda e cionostante non lo fermiamo. E' come togliere una cerotto di un metro su una gamba non depilata mm dopo mm soffrendo come cani. O non lo togli o lo togli tutto assieme.
    Allora prepara che veniamo a mangiare a casa tua ..
  2. samuelgol:

    Qui urge una scelta importante.....o tutti a casa, ma tutti tutti, o ci affidiamo a Darwin. Così non è sotto controllo nulla. Il virus si sta allargando come un'onda sismica, viviamo di merda e cionostante non lo fermiamo. E' come togliere una cerotto di un metro su una gamba non depilata mm dopo mm soffrendo come cani. O non lo togli o lo togli tutto assieme.
    Non mi sembra che viviamo così di merda. Siamo andati a fare le vacanze in giro per il mondo, nelle discoteche, assembramenti senza mascherina, etc., e i contagi sono risaliti (strano?!?).
    Tra tutti a casa (che sarebbe un disastro) e affidarsi a Darwin (peggio ancora) si devono trovare soluzioni intermedie. Se viene annullata qualche manifestazione sportiva non sarà la fine del mondo.
    In Francia viaggiano alla media di 15.000 nuovi contagi giornalieri e (dicono loro) di questo passo a metà novembre il sistema sanitario sarà al collasso, detto questo che annullino la Roubaix e confermino la Parigi - Tours rimane oscuro.