L’UCI boccia i dischi per il 2014

L’UCI boccia i dischi per il 2014

02/04/2013
Whatsapp
02/04/2013

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=52777&s=576&uid=1850[/img]

Nelle ultime settimane si è riunita più volte la commissione tecnica dell’UCI per deliberare riguardo l’approvazione in gara dei freni a disco.

Le opzioni erano tre: 1-approvarli e renderli obbligatori; 2-approvarli; 3-non permetterli.

Ha prevalso l’opzione 3, ovvero non approvarli per le gare.

Abbiamo interpellato Johan Kucaba, collaboratore tecnico dell’UCI per conoscere le motivazioni di questa scelta. La risposta è stata che:

“l’opinione comune della commissione è favorevole a questa innovazione tecnica, e che i freni a disco siano il futuro per le competizioni”.

Tuttavia ci sono due fattori che hanno portato alla bocciatura:

“I prodotti attualmente disponibili non garantiscano le necessarie garanzie di sicurezza, in particolare il controllo delle alte temperature dei dischi ed i rischi connessi in caso di cadute di gruppo”.

“La commissione non ha inoltre avuto sufficienti rassicurazioni sul fatto che le differenze tra ciclisti equipaggiati con freni a disco e gli altri non siano un problema vista la disparità prestazionale” (non sentendosela evidentemente di renderli obbligatori per tutti -ndr-).

Pertanto per quanto favorevoli in linea di principio a questa innovazione i freni a disco non saranno permessi in competizioni UCI al momento.