L’UCI modifica il sistema di punteggio delle gare

4

L’unione ciclistica internazionale (UCI) ha apportato delle modifiche al sistema di punteggio delle gare maschili internazionali, che prenderà effetto dal 1° gennaio 2023.

Queste modifiche portano un maggior equilibrio tra le varie gare, accreditando maggiori punti a grandi giri e classiche monumento rispetto il vecchio sistema:

A conclusione del ciclo triennale, al termine del quale sono state concesse le licenze UCI WorldTour alle squadre, i vari soggetti coinvolti nel ciclismo professionistico maschile su strada hanno espresso il desiderio di adeguare l’attuale scala di punti per attribuire maggior valore alle gare UCI WorldTour più prestigiose e riequilibrare la rispettiva importanza attribuita alle corse di un giorno e alle corse a tappe.

Le principali modifiche alla scala dei punti attribuiti dalle diverse classi di gara del Calendario Internazionale UCI su strada sono le seguenti:

-aumento del numero di punti attribuiti dai tre Grandi Giri – il Tour de France, il Giro d’Italia e la Vuelta Ciclista a España (classifica generale finale, classifica di tappa e classifica secondaria);

-creazione di una categoria speciale per i cinque Monumenti (Milano-Sanremo, Ronde van Vlaanderen, Parigi-Roubaix, Liegi-Bastogne-Liegi e Il Lombardia) con un maggior numero di punti attribuiti rispetto alle altre corse di un giorno dell’UCI WorldTour;

-aumento del numero di punti attribuiti durante le tappe delle gare dell’UCI WorldTour e dell’UCI ProSeries; in futuro saranno assegnati punti per i piazzamenti inferiori al terzo posto (fino al quinto, decimo o quindicesimo, a seconda della competizione);

-aumento del numero di punti distribuiti durante i Giochi Olimpici e i Campionati del mondo su strada dell’UCI (gare su strada e cronometro nelle categorie Elite).

Queste modifiche, che serviranno ad aumentare il divario tra i punti ottenuti nelle gare più prestigiose e quelli delle categorie inferiori, mirano a incoraggiare le squadre a iscrivere i loro migliori corridori alle gare più importanti e a garantire una migliore correlazione tra i punti assegnati e i risultati sportivi ottenuti, che sono chiaramente di livello superiore nelle gare dell’UCI WorldTour in cui sono presenti tutte le squadre UCI WorldTeam.
Inoltre, la classifica mondiale UCI per squadre, che finora era determinata dal totale dei punti ottenuti dai migliori 10 corridori di ogni squadra, sarà ora calcolata sulla base dei risultati dei migliori 20 corridori (che corrisponde al numero minimo di corridori per gli UCI ProTeam).
Questo aumento del numero di corridori è stato pensato non solo per riflettere meglio la forza competitiva delle squadre, ma anche per ridurre il rischio che i loro migliori corridori non siano disponibili per qualsiasi motivo (ad esempio, infortunio o malattia) durante una determinata stagione.

Poiché la classifica mondiale UCI per squadre funge da base per la valutazione delle squadre in termini di criteri sportivi (ai fini dell’assegnazione delle licenze UCI WorldTour), un aumento del numero di corridori i cui risultati sono presi in considerazione contribuirà a ridurre la pressione che attualmente è imposta solo su un numero limitato di essi, e che può portare a una serie di conseguenze negative (rischi di infortunio, numero eccessivo di giorni di gara, tentazione di doping, ecc.)
Anche il sistema di inviti obbligatori alle gare dell’UCI WorldTour è stato modificato in via temporanea.

Per la stagione 2023, qualsiasi UCI ProTeam che abbia perso lo status di UCI WorldTeam al termine della stagione 2022 a causa di criteri sportivi e che non sia una delle squadre ammissibili agli inviti obbligatori (come stabilito dall’articolo 2.1.007 b del Regolamento UCI) riceverà automaticamente gli inviti alle corse a tappe (ad eccezione dei Grandi Giri) e alle corse di un giorno dell’UCI WorldTour. Questa modifica è volta a mantenere la stabilità all’interno delle squadre ed è limitata a un anno di transizione, ovvero solo per il 2023, dopo tre anni di notevoli sconvolgimenti dovuti alla pandemia globale.

L’elenco degli inviti obbligatori per uomini e donne sarà pubblicato sul sito web dell’UCI all’inizio di gennaio, dopo la procedura di iscrizione delle squadre continentali UCI e delle squadre continentali femminili UCI.

 

Commenti

  1. Devo ancora farmi un'idea se sia una modifica buona o meno. Il fatto di aumentare il divario di punti tra gare WT e le semi-classiche ad esempio del panorama belga ed italiano la vedo una brutta notizia per queste ultime. Con molti punti in palio ci sono più possibilità di vedere ad esempio Poggy, Rogla o Yates ad un Giro dell'Emilia ... per il resto non mi esprimo ancora.
Articolo precedente

Wout van Aert non punterà alla maglia verde

Articolo successivo

Arrivano i pneumatici in lega metallica

Gli ultimi articoli in News

Quintana non si ritira

Nairo Quintana non si ritira. Curioso dare questa notizia “all’inverso”, quando di solito si annunciano i…