Matteo Spreafico sospeso per 3 anni

47

L’UCI ha comminato 3 anni di sospensione al corridore italiano Matteo Spreafico, dopo che questo era stato controllato positivamente due volte durante lo scorso Giro d’Italia, nell’ottobre 2020. Spreafico che correva per la Vini Zabù è quindi sospeso sino al 21 ottobre 2023.

Il corridore italiano di 28 anni è stato trovato positivo all’ostarine, un modulatore selettivo del recettore degli androgeni (SARM), usato per aumentare la massa magra.

Dopo questo doppio controllo positivo all’antidoping, la Vini Zabù ne ha avuto un altro, stavolta per EPO, con Matteo De Bonis lo scorso febbraio. I due casi sono costati alla formazione la partecipazione al Giro d’Italia di quest’anno.

Commenti

  1. Simone.01:

    Per caso hai visto il documentario Icarus? Se ricordo bene il ragazzo si scopa per un anno seguito da un medico molto esperto di doping e nonostante questo alla GF fa un risultato paragonabile a quello dell'anno prima.

    Questo giusto per sottolineare che non è detto che dopandosi il corridore abbia manifestato un rilevante aumento della prestazione.

    Non è una pozione magica :==
    Io l'ho vista.... C'è anche da dire però che ha fatto una tappa della Gf con il cambio bloccato ed è lì che ha perso molte posizioni.
    Nella prima tappa della Gf arriva secondo a 3 minuti dal primo
  2. Simone.01:

    Se ricordo bene il ragazzo si scopa per un anno seguito da un medico molto esperto di doping e nonostante questo alla GF fa un risultato paragonabile a quello dell'anno prima.


    Farsi scopare per un anno intero da un medico esperto di doping non migliora le prestazioni, bisogna doparsi per quello :mrgreen:
Articolo precedente

Canyon presenta la nuova Speedmax CFR TT Disc

Articolo successivo

Il giovanissimo Ponomar al Giro

Gli ultimi articoli in News