Mondiali 2019: Van Vleuten campionessa in linea

Mondiali 2019: Van Vleuten campionessa in linea

28/09/2019
Whatsapp
28/09/2019

Dopo un incredibile attacco solitario Annemiek Van Vleuten ha vinto la maglia iridata sul circuito di Harrogate. Sola in testa per 104km l’olandese ha resistito fino al traguardo compiendo una sorta di cronometro individuale di 3h, per poi lasciarsi andare a meritate lacrime di gioia. A 36 anni 11 mesi e 20 giorni è la più anziana ciclista a vincere il titolo mondiale, battendo il record i Jeannie Longo del 1995.

Dietro la Van Vleuten doppietta olandese con Anna Van der Breggen (+2’15”), la quale ha controllato i tentativi di rincorsa alla compagna nel gruppo. Terza l’australiana Amanda Spratt (+2’28”).

Le migliori italiane Elisa Longo Borghini e Marta Bastianelli, 5^ e  7^.

 

 

 

Commenti

  1. A volte mi sembra che per essere politically correct negate l'evidenza. Dire che le cicliste elite sono atleticamente inferiori agli uomini elite è sbagliato? dire che strategie e tattiche sono diverse è sbagliato? dire che la gara di ieri è stata, agonisticamente parlando, una rottura di coglioni è sbagliato? Dire che ieri c'erano due atlete fuori categoria è sbagliato e che le altre hanno corso in maniera mediocre è sbagliato?
  2. matteooooo:

    ma sei serio? stai paragonando il ciclismo del 68 con il ciclismo moderno? ma quanto sei a corto di argomenti per fare una cosa del genere?
    perché non era ciclismo anche quello? non pedalavano forse su delle biciclette con i cambi? quali differenze eclatanti rilevi da quello attuale?
    se vuoi, comunque, ti parlo della Roubaix 2012 di Boonen, o ti cito di nuovo il Fiandre di Gilbert...
  3. bradipus:

    perché non era ciclismo anche quello? non pedalavano forse su delle biciclette con i cambi? quali differenze eclatanti rilevi da quello attuale?
    se vuoi, comunque, ti parlo della Roubaix 2012 di Boonen, o ti cito di nuovo il Fiandre di Gilbert...
    Allora la AVV quest'anno a 36 anni ha nel palmares
    - Strade bianche, LBL, 2^ Giro delle fiandre e Freccia Vallone
    - Vittoria al giro d'Italia (generale, punti e KOM)
    - Vittoria a cronometo campionati nazionali e 3^ ai mondiali.
    l'anno scorso tanta roba ma non lontanamente paragonabile a quest'anno.

    Quando mi citerai un dominio del genere da parte di un uomo ti potrò anche dare ragione.

    PS se non ti sei reso conto di quanto è cambiato il ciclismo in 50 anni forse abbiamo un problema.